Web Summit Lisbona 2017: invenzioni interessanti da startup Sellf, White Rabbit, Nuvolarie italiane

In terra portoghese faranno la loro comparsa Nuvolaria con il suo maggiordomo domotico, White Rabbit e i suoi strumenti i profilazione, Sellf e i CRM per le reti di vendita.

Al Web Summit di Lisbona protagonista anche una parte di Italia con una serie di innovazioni senza dubbio interessanti con startup avvicinate anche da Apple (una) e su un palco con più di 60mila spettatori e una visione internazionale

A grandi passi verso l'attesa edizione 2017 del Web Summit di Lisbona. Il 6 e 7 novembre si danno appuntamento startup di tutto il mondo pronti a mettere in mostra le loro innovazioni. A partecipare ci sono anche realtà emergenti italiani, come Sellf, società impegnata sul versante dei CRM per le reti di vendita. I più attenti osservatori del mondo tech la ricordano per essere stata premiata da Apple come applicazione più innovativa e come migliore nuova business app. L'obiettivo dichiarato è naturalmente quello di allargare la schiera dei contatti tra nuovi investitori internazionali e partner industriali, oltre che naturalmente nuovi clienti. A onor di cronaca, già lo scorso anno Sellf era stata selezionata nel gruppo di startup Beta al Web Summit di Lisbona ovvero quelle che sono state in grado di raccogliere oltre un milione di euro.

Non solo Sellf, White Rabbit, Nuolaria tra startup italiane sul palco

Da una startup italiana all'altra, ecco che sul palo del Web Summit di Lisbona è pronta a salire anche White Rabbit. L'azienda di Pescara è stata in grado di catturare l'attenzione per lo sviluppo di un software da 800.000 righe di codice. Si tratta dell'unica startup a rappresentare l'Italia nella categoria Beta. L'utilità della loro innovazione è presto detta: White Rabbit permette il collegamento e la gestione di siti web, piattaforme impegnate nel commercio elettronica, profili social e l'analisi in tempo reale il comportamento degli utenti così da acquisire informazioni su follower, prospect e clienti. Perché se c'è una risorsa preziosa per le aziende è proprio la personale banca dati con le informazioni profilate e più dettagliate possibili.

Ecco quindi al summit in calendario dal 6 al 9 novembre, ogni anno più sorprendente in termini di ospiti e di qualità degli appuntamenti proposti, la startup molisana Nuvolaria con il suo maggiordomo domotico. Si tratta di un vero e proprio assistente personale in grado di fornire servizi utili come l'indicazione dell'ora, le previsione del tempo, gli appuntamenti da non mancare, i risultati sportivi della propria squadra del cuore o della competizione a cui partecipata. Ma anche di fare da enciclopedia o mappa a seconda dell'occasione.

Speaker al Web Summit Lisbona 2017

Gli speaker che prenderanno parte all'evento portoghese arrivano sia dal mondo delle imprese sia della politica e sia dello sport e spettacolo. D'altronde, quella che si svolgerà dal 6 al 9 novembre rappresenta uno dei maggiori eventi di tecnologia a livello internazionale. Già messa in conto la partecipazione di 60.000 ospiti tra startup, investitori, Ceo e influencer. Inevitabile allora che la caratura degli ospiti fosse di elevato spessore. Impossibile citarli tutti, ma ad aver confermato la presenza sono stati anche la commissaria europea Margrethe Vestager; Stewart Butterfield, Co-Founder & CEO Slack; Steve Huffman, CEO Reddit; António Guterres, segretario generale delle Nazioni Unite.


Ecco poi Brian Krzanich, CEO Intel; Mark Hurd, CEO Oracle; Sean Rad, Co-Founder & Chairman Tinder; Gillian Tans, presidente & CEO Booking.com; Werner Vogels, CTO Amazon.com; Xabi Uribe-Etxebarria, Founder & CEO Sherpa Spain; Kati Levoranta, CEO Rovio Entertainment; Brad Smith, Presidente Microsoft; Dustin Moskovitz, Co-Founder & CEO Asana; Amit Singh, VP Business & Ops VR Google; Kara Swisher, Executive Editor Recode; Wladimir Klitschko, CEO & Boxing Legend Klitschko Ventures; Jared Cohen, CEO Google Jigsaw; John Seifert, Worldwide Chairman & CEO Ogilvy.





di Chiara Compagnucci pubblicato il


Torna su