Nuovo accordo: Google e la Nasa lavoreranno insieme per rimandare l'uomo sulla Luna

Il motore di ricerca più popolare del web metterà i suoi tecnici al servizio del programma spaziale americano

Continua la grande crescita di Google che - riporta l’agenzia Ansa - negli ultimi 3 mesi ha assunto dieci persone al giorno: adesso i dipendenti sono oltre 4mila e 100; a caccia di nuovi spazi, la società californiana nata nel '98, ha raggiunto un accordo con la Nasa: Google costruirà un nuovo campus all'interno di un centro ricerche dell'agenzia spaziale nella Silicon Valley.
L'intesa prevede la gestione di un'area di 10 ettari al Nasa Ames Research Center di Mountain View, dove Google costruirà uffici, case, strade.

La società di Larry Page e Sergey Brin - scrive Alessandra Carboni sul Corriere della Sera - davvero non si dà un attimo di tregua. Pochi giorni dopo i festeggiamenti per il suo settimo anno di attività, Google dà l’annuncio di una nuova alleanza destinata a rendere ancor più unica l’escalation di iniziative e successi messi a segno da quando è presente sul web.

Stiamo parlando di una partnership - scrive ancora la Carboni - che vedrà il motore di ricerca collaborare con la Nasa allo sviluppo di nuove tecnologie che permetteranno di rilanciare il programma spaziale americano e, magari, riportare l’uomo sulla Luna entro il 2020.

Di recente, infatti, la Nasa ha confermato l’intenzione di mandare un gruppo di astronauti sul satellite terrestre entro i prossimi quindici anni. A tal fine, infatti, l’ente spaziale ha già da tempo dato il via alla progettazione della capsula che ospiterà l’equipaggio durante la missione.





Fonte: pubblicato il


Torna su