Finanziaria: l'UDC la stronca, è da rifare

«La finanziaria è da rifare»: questo il giudizio durissimo dell'Udc sullo schema della legge di bilancio presentato ai partiti della Cdl dal ministro dell'Economia, Domenico Siniscalco

«La finanziaria è da rifare»: questo il giudizio durissimo dell'Udc sullo schema della legge di bilancio presentato ai partiti della Cdl dal ministro dell'Economia, Domenico Siniscalco. «E' da rifare», ha detto il senatore Ivo Tarolli, responsabile economico del partito di Marco Follini, dopo la direzione del partito di mercoledì mattina.

Per Tarolli, che non usa mezzi termini per criticare la bozza del disegno di legge, il progetto «non si configura né come una finanziaria elettorale, nè come una finanziaria strategica».

 «È un testo che avrebbe potuto scrivere chiunque, non sembra scritta da un ministro: è una Finanziaria che non ha un'ossatura elettorale e nemmeno un'ossatura strategica», ha detto il responsabile economico Udc. «I 200 milioni di euro per la famiglia - ha aggiunto - sono ridicoli. È invece possibile intervenire, sempre tutelando i piccoli risparmiatori, sulle rendite finanziarie, compresi i plusvalori».

Secondo Tarolli, infine, è possibile puntare di più sul capitolo previdenziale, perché così com'è la manovra rischia di essere restrittiva.

(AGE) ANDREA NUNZIATA





Fonte: pubblicato il


Torna su