Montezemolo: Ci troviamo di fronte ad una Finanziaria in ritardo

'Ci troviamo di fronte ad una Finanziaria in ritardo. E le imprese devono avere chiaro quello che devono aspettarsi'

"Ci troviamo di fronte ad una Finanziaria in ritardo. E le imprese devono avere chiaro quello che devono aspettarsi" dalla manovra. Lo ha affermato il presidente di Confindustria Luca Cordero di Montezemolo, intervenendo all'assemblea di Federalimentare. Parole che arrivano mentre Silvio Berlusconi incontra a palazzo Grazioli Giulio Tremonti. Con loro, anche Gianni Letta e il sottosegretario all'economia Giuseppe Vegas. Sul tavolo Finanziaria e caso Bankitalia. Sul fronte Confindustria Montezemolo ha ribadito che nella finanziaria devono essere chiari alcuni punti: "Meno Irap, costo del lavoro troppo alto, favorire la crescita delle imprese, troppi costi impropri in busta paga, defiscalizzare trasferimenti per ricerca". Il presidente di Confindustria ha poi spiegato: "Abbiamo bisogno di avere meno Irap non solo perché ce lo chiede l'Europa ma perché è una tassa ingiusta".
Montezemolo ha dopo sottolineato la necessità di avere più concorrenza. Ben venga la concorrenza, ma deve essere leale, deve avere regole del gioco chiare per tutti".

Altro punto importante per il presidente di Confindustria è la semplificazione amministrativa: "Devo registrare l'incapacità di qualunque governo di affrontare la riforma di una burocrazia che ci sta soffocando". E poi i costi troppo elevati dell'energia. "Ci preoccupa - ha detto - l'aumento dei costi dell'energia che alla fine diventa una tassa anche per chi produce, non solo per le famiglie".

Un chiaro messaggio viene lanciato dal presidente di Confindustria anche all'opposizione. "Vogliamo capire cosa pensa un polo o l'altro, anche quello dell'opposizione - ha detto Montezemolo - che non ha ancora detto con chiarezza quali sono i suoi programmi".
(AGE) ANDREA NUNZIATA








Fonte: pubblicato il


Torna su