Prestiti alle Pmi dalle banche sono solo il 22%. Sono più della metà replica l'Abi

La maggior parte del credito erogato dal sistema bancario italiano viene utilizzato dalle Pmi.

Il 78% dei prestiti bancari (circa 1.015 mld di euro) nel 2008 è finito nelle casse delle grandi imprese, cioè il solo 10% dei cosiddetti affidati. Mentre a Pmi, professionisiti e cittadini è giunto un restante 22% pari a circa 289 mld di euro, nonostante l'indice di affidabilità più elevato.

Questi sono i risultati delle rilevazioni dell'Associazione Artigiani e Piccole Imprese. Il presidente dei Giovani Imprenditori di Confapi, Valentina Sanfelice di Bagnoli, riprendendo i dati di un recente studio della CGIA di Mestre ha spiegato: “Mentre le piccole imprese cercano con tenacia di superare la crisi economica in atto, facendo leva sulla razionalizzazione delle proprie risorse umane e finanziarie disponibili, il sistema bancario premia le aziende peggiori a danno, in molti casi, delle più meritevoli”.

Il presidente dell'associazione bancaria italiana, Corrado Faissola, ha, infatti, sottolineato che secondo i dati il 52% del credito viene utilizzato dalle imprese con fatturato inferiore ai 50 milioni di euro e le imprese che hanno oltre 500 milioni di fatturato usano meno del 30% del credito”.





di Marianna Quatraro Fonte: pubblicato il


Torna su