Altrocunsumo:il 60% dei distributori di benzina applica prezzi più cari di quelli consigliati

Il 60% dei distributori di 4 grandi città italiane applica prezzi superiori a quelli consigliati dalle compagnie petrolifere secondo l'associazione Altroconsumo

Nell’ambito dell’iniziativa “boicotta il carovita ”, abbiamo rilevato negli ultimi giorni i prezzi di gasolio e benzina nella modalità servito e fai-da-te in quattro città: Roma, Milano, Napoli e Torino.

Rispetto a venerdì scorso i prezzi della benzina sono aumentati in media dell’1% a Milano e Roma; a Napoli del 2,4%.
Il prezzo medio della benzina ieri mattina è arrivato a 1,308 euro al litro: invitiamo gli automobilisti a boicottare i distributori il cui prezzo supera la soglia che indichiamo nella tabella qui sotto.

Risparmiare, nonostante il prezzo sia alle stelle, è possibile, fino al 3-5% rispetto alla soglia indicata, a seconda del tipo di carburante.

I distributori sotto la soglia del boicottaggio sono almeno la metà di quelli da noi visitati e quindi la probabilità di trovarne uno che fa questi prezzi è una su due.  Nei prossimi giorni  ritorneremo con aggiornamenti sulle soglie.

PREZZI SOGLIA DI BOICOTTAGGIO DEI DISTRIBUTORI CARBURANTI

 

BENZINA SERVITO

BENZINA FAI DA TE

DIESEL SERVITO

DIESEL FAI DA TE

ROMA1.3051.2771.1831.169
MILANO1.2941.2681.1731.153
TORINO1.2961.2681.1781.152
NAPOLI1.3731.3391.2131.183

Fonte Altroconsumo, settembre 2005  

Per maggiori informazioni: http://www.altroconsumo.it/map/show/23241/src/87161.htm





di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su