Fondi pensioni: rendimenti peggiorati del 2% circa a causa della crisi economica

I fondi pensioni quando hanno iniziato a farsi sentire in maniera evidente sui mercati finanziari gli effetti della crisi subprime Usa.

Ancora crisi economica nel mirino di discussioni e polemiche. Una crisi economica che è arrivata a colpire ogni settore ed ogni comparto.

E ne sono stati colpiti anche i fondi pensioni, quando hanno iniziato a farsi sentire in maniera evidente sui mercati finanziari gli effetti della crisi subprime Usa.

Il rendimento dei fondi pensione negoziali nel corso dell'ultimo anno, infatti, è stato negativo per il 2,29%: è questa la media aritmetica dei rendimenti medi ponderati dei fondi di categoria nel corso degli ultimi 12 mesi, a partire dal 31 maggio del 2007. Nello stesso periodo la rivalutazione del trattamento di fine rapporto è stato positivo per circa il 3%.

Le tabelle riportano le performance di tutti i comparti dei fondi pensione; anche se sono poco significativi quelli che hanno meno di un anno di vita (le società che analizzano i fondi comuni attendono il terzo anno di vita per esprimere un giudizio sulle gestioni) e altrettanto i compari "garantiti", introdotti dalla legge sul trasferimento del Tfr (252/2005) e che si prefiggono l'obiettivo di garantire il capitale versato oltre ad un rendimento comparabile con quello del Tfr.

Nonostante i dati emersi, le difficoltà che si registrano in un periodo di breve termine come un anno possono trasformarsi in situazioni premianti considerato un periodo più lungo.


Marianna Quatraro





di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su