Prezzi prodotti alimentari e benzina in crescita: Governo cerca di attuare convenzioni per cittadini

E' stato istituito un tavolo delle trattative per contenere gli aumenti del settore petrolifero e alimentare

Attraverso il confronto con gli operatori e le categorie interessate, bisognerà trovare delle soluzioni in grado di incidere sulla struttura del settore e ridurre la distanza del costo industriale dei prodotti petroliferi tra l'Italia e gli altri paesi europei.

Tra le prime azioni in programma il provvedimento di legge per rimuovere alcuni vincoli commerciali all'apertura di nuovi e la nuova metodologia di analisi dell'andamento dei prezzi e del confronto con i 15 paesi dell'area euro, che tenga conto anche delle promozioni e delle offerte commerciali di benzina e gasolio.

Al Tavolo sono stati chiamati a partecipare tutti i soggetti del settore, le Regioni e le Associazioni dei consumatori.

L'andamento dei prezzi interni, in larga parte determinato dal costo internazionaledel petrolio, può essere contenuto da una maggiore efficienza del sistema e da una maggiore libertà di iniziativa, finalità che il Ministro si impegna a promuovere.

Intanto, sul fronte del caro prezzi "alimentare", il ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi, ha annunciato ieri una serie di iniziative dirette ad arginare il problema.





Fonte: pubblicato il


Torna su