Libro: "Chi ha paura di Beppe Grillo". Recensioni, opinioni, considerazioni

Analisi del fenomeno 'Beppe Grillo' da parte di 3 giornalisti

Beppe Grillo, lo spauracchio di un'intera classe politica, è stato sostituito sulla scena mediatica dal ritorno di teatranti ben più carismatici. Eppure, nonostante il gattopardesco vento di cambiamento che al momento spira sul Belpaese, risulta ancora d'attualità uno studio assai accurato del "fenomeno Grillo" come quello offertoci dagli autori di "Chi ha paura di Beppe Grillo?".

In tal senso la presentazione del libro, pubblicato lo scorso aprile da Selene Edizioni, è stata illuminante. Gli autori - il giornalista Emilio Targia, il pubblicista Edoardo Fleischner e la linguista Federica De Maria - hanno analizzato il blog di Grillo per ben tre anni, seguendo gli spettacoli nei palasport del Nostro e realizzando un impressionante lavoro di ricerca su carta stampata e sul web.

Il risultato di tanto impegno ci restituisce il ritratto non privo di ombre (e proprio per questo assai più credibile di altri testi pubblicati solo dopo essere stati approvati da Grillo) di un monologhista elevatosi, col consenso del proprio pubblico, a giudice monocratico delle miserie italiche.

Targia, Fleischner e De Maria per fortuna non si lasciano tentare da facili quanto fuorvianti analisi sociologiche e col piglio di chi tratta forse perfino con troppa serietà il comico genovese, ci offrono una chiave di lettura del "fenomeno Grillo" fondata sui fatti e non sulle opinioni.





Fonte: pubblicato il


Torna su