Cina e Russia alleate contro gli Usa e la Nato per lo scudo anti-missili. Sempre più stretta alleanz

Il nuovo presidente russo, Dmitri Medvedev, e il suo omologo cinese Hu Jintao, al termine dell'incontro tenutosi oggi a Pechino, hanno dichiarato di essere contrari alla costruzione dello scudo anti-missilistico USA.

Il nuovo presidente russo, Dmitri Medvedev, e il suo omologo cinese Hu Jintao, al termine dell'incontro tenutosi oggi a Pechino, hanno dichiarato di essere contrari alla costruzione dello scudo anti-missilistico USA.

I due presidenti hanno allo stesso modo esaltato il ruolo dell'Organizzazione di cooperazione di Shangai (OCS), di cui Russia e Cina sono membri eminenti e che comprende anche il Kazakhstan, il Kirghizstan, il Tagikistan e l'Uzbekistan, considerata come contrappeso alla Nato. L'OCS "si è trasformata in un fattore estremamente importante per il rafforzamento della stabilità strategica, per il mantenimento della pace e della sicurezza e per lo sviluppo di una cooperazione economica e umanitaria diversificata in Eurasia", hanno affermato le due potenze.
 
Membri permanenti del Consiglio di sicurezza dell'ONU, Mosca e Pechino hanno un approccio comune su molti dei dossier internazionali, particolarmente il nucleare iraniano e nord-coreano., ed anche in materia di cooperazione economica i due paesi sono sempre più legati: la crescita delle esportazioni cinesi in Russia è stata moltiplicata per 15 tra il 2002 e il 2007 e quella delle esportazioni russe in Cina per 3 nel corso dello stesso periodo. Gli scambi commerciali tra a Russia e la Cina hanno raggiunto la cifra record di 48,16 miliardi di dollari nel 2007 (il 44,3% in più rispetto all'anno precedente) e secondo le stime degli esperti potrebbero ancora aumentare, arrivando a più di 60 miliardi di dollari quest'anno.
 
A tal proposito si capisce l'importanza della prima visita ufficiale di Medvedev in Cina: appena dopo aver firmato un contratto nucleare da un miliardo di dollari (l'accordo riguarda l’ingrandimento di un impianto per l’arricchimento dell'uranio in Cina e la fornitura di combustibile) il presidente russo ha affermato che "la Russia e la Cina sono partner strategici", sottolineando l'importanza "che non ci sia nessuna pausa nelle nostre relazioni". Dal canto suo, Hu Jintao ha detto di apprezzare quello che stanno facendo i russi "per lo sviluppo delle relazioni russo-cinesi".





Fonte: pubblicato il


Torna su