Numeri 899 e a pagamento: limite sulle bollette e disattivazione più facile

Importanti modifiche stanno avvenendo nel mondo della telefonia: basta alle bollette da record

Dal 30 Giugno il blocco sulle chiamate a sovrapprezzo potrà essere disattivato solo su espressa richiesta dell'utente. Per i consumatori che intendono attivare comunque i servizi a sovrapprezzo, è stabilita nel una ulteriore tutela con l'introduzione di soglie massime di prezzo pari a uno o due euro per i servizi a tariffa flat (televoto, donazioni, etc.).

La decisione arriva a seguito di numerose truffe: a molti utenti, infatti, sono stati addebitati fino a 15 euro per il solo accesso al servizio, indipendentemente dal tempo di collegamento. Col nuovo Piano di numerazione tali comportamenti illeciti non saranno più possibili. Poprio lo scorso 7 maggio l'Antitrust ha deciso di bloccare gli invii di sms che invitano i consumatori a chiamare i numeri '899...' dal telefono fisso, con costi rilevanti, che partono da 15 euro come scatto alla risposta.

Altra novità del Piano riguarda la razionalizzazione delle numerazioni per i servizi a sovrapprezzo, per i quali viene ora previsto l'utilizzo esclusivo dei codici del tipo "89X", che consentono una migliore trasparenza tariffaria per gli utenti. Le altre numerazioni precedentemente utilizzate per i servizi a sovrapprezzo (144, 166, 163, 164 etc.) verranno progressivamente chiuse.

Le nuove misure di trasparenza vengono altresì estese ai servizi a soprapprezzo accessibili da cellulare attraverso gli SMS (loghi, suonerie, servizi a valore aggiunto).








Fonte: pubblicato il


Torna su