Trimestrale primi 3 mesi 2008 Alitalia: situazione peggiora ancora. Ci vuole ricapitalizzazione

La compagnia di bandiera continua a perdere milioni di euro al passare del tempo. Il presidente del Cda chiede ricapitalizzazione

Il presidente del Consiglio di Amministrazione di Alitalia, Aristide Police, ribadisce “l’esigenza di ricapitalizzazione in tempi strettissimi”.

La perdita si attesta sui 161 milioni di euro, con un peggioramento di circa 50 milioni rispetto ai conti di un anno fa; il formidabile risultato è stato possibile (non con grande sforzo per la verità) anche grazie al caro petrolio, che ha aumentato di circa 60 milioni i costi per i carburanti.

Il consiglio di amministrazione di Alitalia si è riunito nel pomeriggio di ieri per approvare la relazione dei conti; nella nota emessa a fine lavori, verso la mezzanotte, i motivi del peggioramento sono stati individuati non solo nel caro petrolio ma anche in una “erosione della credibilità commerciale dovuta alle criticità” nel processo di privatizzazione.

Una formula che non nasconde la situazione di bancarotta latente della compagnia. Il ministro dell’economia Giulio Tremonti non ha ancora preso una posizione definitiva, per ora si è fermi alle dichiarazioni di Berlusconi, che non vuole “svendere” la compagnia.
 
Nel passaggio dedicato ad Alitalia, nel discorso di presentazione del Berlusconi IV alla Camera, il premier ha ribadito: «Dobbiamo risolvere positivamente, contemperando l'interesse nazionale con le regole del mercato, una rilevante questione come la crisi dell'Alitalia, senza svendere e senza nazionalizzare."





Fonte: pubblicato il


Torna su