Microsoft e Yahoo: fine della trattativa. Nuova proposta rifiutata e Microsoft sembra ritirarsi

Dopo l'ennesimo rifiuto di Yahoo, Microsoft sembra realmente intenzionata ad abbandonare le trattative

Ad annunciare il dietro front è stato un portavoce della società di Redmond, che ha presentato i contenuti di una lettera inviata sabato dall’amministratore delegato Steve Ballmer ai vertici di Yahoo. Microsoft - ha scritto l’ad - non è disposta a pagare 47,5 miliardi di dollari, vale a dire 33 dollari per azione. Secondo Ballmer i vertici del portale internet sono disposti a dare il via libera solo a un’operazione da 53 miliardi, 37 dollari per titolo. Per rilevare Yahoo in febbraio Microsoft aveva offerto 31 dollari per azione, per un totale di 44,6 miliardi.

Nei giorni scorsi, il New York Times aveva scritto che i vertici di Microsoft erano pronti ad aumentare l’offerta «di molti dollari per azione». A causa delle difficoltà di un’intesa, in settimana si erano diffusi rumors su una possibile opa ostile da parte di Microsoft. Secondo alcuni analisti, tuttavia, una soluzione negoziata resta nell’interesse del colosso del software: una battaglia per il controllo di Yahoo potrebbe trascinarsi a lungo e causare la perdita di dipendenti chiave.

L’offerta per il portale internet avrebbe dovuto consentire a Microsoft di competere con Google, leader della pubblicità online.








Fonte: pubblicato il


Torna su