Bollette elettricità e gas in Italia sono le più alte di tutta Europa. Confronto

L'Italia produce poco, o con prodotti acquistati all'estero, e consuma molto. Di conseguenza le bollette si alzano

In Italia il 12% del fabbisogno energetico viene acquistato da produttori esteri, mentre il 75% lo si produce su suolo nazionale ma solo grazie a materie prime acquistate da governi e società stranieri.

In aggiunta alla completa dipendenza da fornitori stranieri il nostro paese registra anche percentuali di consumo superiori alla media europea. Secondo Eurostat, l’Italia «brucia» infatti tanta energia elettrica quanto Turchia, Polonia, Romania e Austria le quali messe insieme hanno 136 milioni di abitanti.

Il risultato di una politica di scarsi investimenti ed alti consumi è il costo spropositato delle bollette, in media più salate del 60% rispetto alla media europea, due volte quella francese e tre volte quella svedese. Si pensi che per produrre elettricità, spiega l’Aie, l’Italia brucia in un anno tanto olio combustibile quanto l’India in un anno e mezzo.





Fonte: pubblicato il


Torna su