Riso aumenta di prezzo e il Brasile blocca le vendite all'estero

In previsione del futuro prossimo, il Governo del Brasile sospende le vendite del riso ai mercati esteri

La mossa del governo brasiliano accresce la preoccupazione internazionale per l'innalzamento dei prezzi delle derrate alimentari. Il fenomeno è già stato battezzato "la crisi del cibo".

Il ministro dell'agricoltura brasiliano, Reinhold Stephanes ha dichiarato: "La nostra piu' grande preoccupazione è di essere obbligati ad importare il riso in futuro, anche se ora siamo autosufficienti e abbiamo derrate supplementari. Per questo, stiamo cercando di mantenere delle scorte interne".

La sospensione è temporanea e ha provocato polemiche tra i coltivatori brasiliani, che temono il restringersi del mercato. Contrariati anche i consumatori: "i prezzi sono impraticabili, è assurdo", dice una donna in un supermercato di Brasilia. Il governo sta pensando di immettere sul mercato interno una parte delle scorte, per abbassare i prezzi.








Fonte: pubblicato il


Torna su