Kamikaze e martirio in attentati contro gli Stati esteri nemici esaltati da presidente Iran

Il presidente iraniano incita il suo popolo alla cultura del martirio, tra critiche e consensi

Parlando a un incontro con le famiglie di martiri della guerra con l'Iraq (1980-88) a Hamedan, nell'ovest dell'Iran, Ahmadinejad, il presidente dell'Iran, ha dichiarato: ''Se vogliamo costruire il nostro Paese, preservare il nostro prestigio e risolvere i problemi economici, abbiamo bisogno della cultura del martirio.

Oggi - ha aggiunto il presidente della Repubblica islamica - i popoli liberi del mondo hanno scelto la via dei nostri martiri, che è quella del prestigio e dell'orgoglio'', aggiungendo che ''il martirio è una scorciatoia per ottenere la somma felicità''.





Fonte: pubblicato il


Torna su