Petrolio record: maxi stangata in autunno per le famiglie italiane

Nuovo record per il petrolio che tocca i 62 dollari al barile, con effetti a catena sui prezzi dei prodotti energetici.

Nuovo record per il petrolio che tocca i 62 dollari al barile, con effetti a catena sui prezzi dei prodotti energetici.

Una situazione che determinerà una serie di aumenti immediati e a breve termine a discapito delle famiglie italiane: benzina, gasolio, luce, gas, riscaldamento subiranno pesanti rincari. Una maxi-stangata da 500 euro annui a famiglia – stimano ADOC, ADUSBEF, CODACONS e FEDERCONSUMATORI.

Il Governo ed il Ministro Scajola, che avevano promesso provvedimenti concreti per contenere gli aumenti e salvare i portafogli dei consumatori, sono latitanti e intenti a litigare sulla leadership del centro-destra.

Il tutto mentre 6 milioni di italiani devono rinunciare alle vacanza, prezzi e tariffe crescono, e i consumi, perfino quelli alimentari sono al palo.ADOC, ADUSBEF, CODACONS e FEDERCONSUMATORI, stigmatizzando l’immobilismo dell’esecutivo, invitano i ministri economici a prendere urgenti provvedimenti, e lavorare sodo per salvare i bilanci delle famiglie.

In caso contrario – concludono le 4 associazioni – i consumatori dovranno difendersi avviando campagne di autoriduzione dei consumi, e per l’economia nazionale ci sarà poco da sorridere.








di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su