Adobe Media Player: televisione sul computer on demand per video e musica su Internet e offline

Adobe punta a insidiare i player più diffusi con il suo AMP e allarga ancor di più i suoi orizzonti orientati al web

Adobe Media Player, AMP, funziona su Mac e su Pc, è disponibile per vedere video e sentire musica sia online sia offline, permette di creare le proprie librerie di contenuti speciali, ma anche di accedere a una vasta rete – quella dei partner scelti da Adobe – di fornitori di contenuti esterni, che al momento sono, tra gli altri, quelli di Cbs, di Mtv, di Comedy Central.

I video possono essere visti in streaming, ma anche scaricati direttamente nella propria cartella personale, come già accade per il Real Player e per il Media Player di Windows. Per ora il servizio è gratuito e unico, anche se la strategia online di Adobe prevede che presto esistano diverse tipologie di accesso, con versioni client che permettano di avere di più pagando un abbonamento, o di noleggiare e fare il download di contenuti video a pagamento.

La forza di AMP sta nella tecnologia con cui è disegnato: si tratta di AIR, la piattaforma suo fiore all'occhiello che sviluppa rich internet application facendo parlare con facilità il desktop e la rete, e gestendo dunque l'interazione tra online e offline. Per ora comunque, resta il limite dei formati: AMP legge e mostra solo contenuti in Flash, ma è solo l'inizio perché Adobe ha già promesso di allargarsi presto agli altri linguaggi.

Un nuovo tassello dunque completa il disegno di Adobe, che prevede una veloce migrazione verso l'online con i suoi servizi di punta.








Fonte: pubblicato il


Torna su