Office copiato: nuovo sistema antipirateria Microsoft simile a quello di Windows Vista

Il colosso di Redmond adotta la strada della gentilezza per quanto riguarda la protezione di Office, con avvisi e messaggi per l'utente

Office include già un meccanismo di validazione Office Genuine Advantage (OGA) nelle versioni Office XP e Office 2007, che risulta tuttavia alquanto blando. Come parte del nuovo programma pilota OGA, che Microsoft lancerà in Cile, Italia, Spagna e Turchia (secondo l'annuncio estratto da una Q&A sul sito dell'azienda), il colosso renderà il sistema anti-pirateria più "fastidioso" e "informativo" per gli utenti che eseguono copie contraffate di Office.

Mary Jo Foley, blogger per ZDNet, ha chiesto a Microsoft ulteriori dettagli sul nuovo programma. Cori Hartje, Director Genuine Software Initiative, afferma: "Oggi, nell'attuale processo di validazione OGA, non è prevista una rappresentazione visuale e persistente dell'esperienza di essere un utente non-legittimo di Office. Lo svantaggio di eseguire il software illegittimamente è oggi per l'utente quello di non poter accedere ai modelli Office ed altri download. Nel pilota, la copia non genuina di Office includerà anche un icona sulla toolbar o sul ribbon che indicherà lo stato di illegittimità. Specificatamente gli utenti di Office non-genuino nelle regioni pilota riceveranno una finestra di dialogo pop-up che li avvertirà che il loro software Microsoft Office non è genuino.

Il cliente riceverà questo avviso la prima volta che apre una applicazione Office ogni giorno, e nuovamente due ore dopo per un periodo di 30 giorni. Riceveranno anche informazioni su come avere maggiori dettagli sul problema, e come acquistare Microsoft Office legittimamente. Dopo aver ricevuto queste finestre di notifica per 30 giorni, le applicazioni Office saranno marcate con un reminder visuale di copia non genuina di Office. Sia la finestra di dialogo sia il reminder visuale scompariranno una volta che il cliente otterrà una copia genuina di Office o rimuoverà i prodotti illegittimi. Nessuno di questi avvisi visuali impedirà al cliente di accedere ai propri dati o modificare i propri documenti".





Fonte: pubblicato il


Torna su