Microsoft-Yahoo: la prima lancia un ultimatum, Yahoo risponde e lascia aperta una possibilità

Ancora niente accordo tra il colosso di Redmond e la nota directory web. Ma qualche speranza c'è ancora

Yahoo ha risposto oggi all'ultimatum della Microsoft con una lettera inviata da Jerry Yang, Yahoo CEO, e Roy Bostock, Chairman, a Steve Ballmer, Microsoft CEO: la proposta di acquisto deve essere adeguata e riflettere il valore del gruppo, dato che una 'significativa quota' di azionisti ritiene che l'offerta del gruppo di Bill Gates sia insufficiente.

Sebbene ci sia stata una certa interazione limitata tra i management delle nostre due aziende, non c'è stata alcuna negoziazione significativa per concludere un accordo … Durante questi due mesi di inattività, Internet ha continuato ad andare avanti, mentre i mercati di pubblica equità e le condizioni economiche globali si sono indeboliti notevolmente, sia in generale sia in particolare per altre aziende Internet-focused … Il largo premium che abbiamo offerto a Gennaio è ancora più significativo oggi. Se non avremo concluso un accordo entro le prossime 3 settimane, saremo costretti a portare il nostro caso direttamente ai vostri azionisti, cosa che includerà un proxy contest per eleggere un nuovo Cda di Yahoo .. questa azione avrà un impatto non voluto sul valore della vostra compagnia dalla nostra prospettiva, cosa che si rifletterà sui termini della nostra proposta". 

Dalla risposta di Yahoo: "Il nostro Cda ha valutato attentamente la vostra proposta non richiesta, unanimemente concluso che non faceva i migliori interessi di Yahoo! e dei nostri azionisti, e respinto l'offerta pubblicamente l'11 Febbraio 2008 … Nello stesso tempo abbiamo continuato a evidenziare che ci opponiamo ad una transazione con Microsoft se questa risponda ai migliori interessi dei nostri azionisti. La nostra posizione è semplicemente che qualsiasi transazione debba includere un valore che rifletta pienamente il valore di Yahoo! e tutti i benefici strategici per Microsoft, e nei suoi termini offrire garanzie ai nostri azionisti … Abbiamo continuato a lanciare nuovi prodotti ed a intraprendere azioni che sfruttano la nostra portata, tecnologia, personale e piattaforma … 

Oggi infatti abbiamo annunciato AMP! di Yahoo!, una nuova piattaforma di advertising management progettata per semplificare enormemente il processo di acquisto e vendita degli annunci online. Infine il nostro Cda sta attivamente e sollecitamente esplorando le nostre alternative strategiche per massimizzare il valore azionario … Contrariamente a quanto detto nella vostra lettera, azionisti che rappresentano una porzione significativa del nostro pacchetto azionario ci hanno indicato che questa proposta sottovaluta in maniera sostanziale Yahoo!"





Fonte: pubblicato il


Torna su