Accordi economici ed energetici tra Russia ed Egitto: centrali nucleari come inizio

Il primo passo sarà la costruzione di una centrale nucleare, secondo il presidente egiziano Mubarak

Il presidente egiziano Hosni Mubarak, in visita da ieri sera a Mosca, ha annunciato che l'Egitto e la Russia hanno raggiunto accordi nel campo nell'energia atomica per uso civile. Mubarak, che ha incontrato il presidente eletto Dmitri Medvedev (che sarà in carica dal 7 maggio), ha in programma colloqui col presidente uscente Vladimir Putin e con il premier Viktor Zubkov, nonchè con esponenti delle grandi compagnie russe.

Al centro della visita non ci sono solo i rapporti bilaterali - peraltro limitati al momento a un interscambio che supera appena i due miliardi di dollari - ma la difficile agenda mediorientale. Il nucleo della visita comunque resta una gara che Il Cairo ha annunciato per la costruzione, entro otto anni, di una centrale nucleare egiziana.








Fonte: pubblicato il


Torna su