Alzare età pensioni per le donne, in cambio di un fondo e sostegno per il lavoro femminile

Proposta della Bonino per innalzare il livello di età pensionabile delle donne, ma con alcune condizioni

L'eta minima per condecere la pensione alle donne verrà aumentata e diventerà pari a quella degli uomini, a condizione che il risparmio previdenziale sia destinato ad un fondo per le politiche di rete a favore dell'occupazione femminile, dagli sgravi fiscali alla realizzazione di asili nido, al sostegno economico per i servizi di cura di bambini e anziani. Emma Bonino ha così rilanciato una antica proposta sostenuta dai radicali, intervenendo ad un convegno promosso dal Pd sulla valorizzazione delle donne. 

"È una proposta - ha detto la Bonino - che noi radicali portiamo avanti da molto tempo e che ha come punto di partenza giuridico: in Italia nell'amministrazione pubblica c'è una diversità di pensionamento tra uomini e donne che la Ue ha ritenuto una discriminazione legislativa tanto che già durante il governo Berlusconi ha aperto un'infrazione che oggi è arrivata in corte, cioè non può più essere fermata se non cambiando le leggi, pena la condanna a pagare una multa molto elevata''.





Fonte: pubblicato il


Torna su