Hsdpa e zone non coperte da adsl in Italia: 3 lancia un piano per colmare il Digital Divide

3 Italia lancia un programma triennale da 300 milioni di dollari per portare la sua banda larga nei comuni 'digitalmente divisi'

3 Italia lancia un piano di investimenti triennale da 300 milioni di euro con lo scopo di ridurre il digital divide e portare la banda larga nel Mezzogiorno e in quelle aree raggiunte attualmente solo dalla connessione a banda stretta (circa 20 milioni di persone) o che non dispongono dell'Adsl (4 milioni di persone distribuite sul 40% del territorio italiano). Secondo l'operatore ad oggi sono 600 i comuni italiani privi di Adsl, ovvero 1,5 milioni di persone, che invece sono raggiunti dalla banda larga mobile di 3.

H3G, che ha raddoppiato in sei mesi il traffico dati giornaliero transitato sulla rete, con 5 Terabyte/giorno a gennaio 2008, per spingere le adesioni, da una settimana ha lanciato una nuova offerta per la prova gratuita della sua banda larga mobile. Quest'operazione, "Prova 3 gratis", permette di sperimentare per sette giorni un modem Usb superveloce, compatibile con Mac e Windows, per navigare e scaricare e-mail, sia da laptop che da desktop. Nell'offerta è inclusa anche la prova gratuita dei TVfonini Dvb-h che permettono di vedere i canali di La3 TV, la televisione mobile di 3 Italia e i canali televisivi Rai, Mediaset, Sky e Boing.

Secondo il commissario UE per l'Informazione, Viviane Reding "la metà della crescita del PIL nei Paesi della UE è dovuta alle tecnologie ICT" e secondo la società di analisi di mercato Yankee Group, il mercato potenziale della connettività mobile a livello mondiale oggi vale 70 miliardi di dollari.








Fonte: pubblicato il


Torna su