Prezzi più bassi per visite dal dentista grazie alla "Carta del sorriso". Funzionamento e risparmio

La miglior cura è la prevenzione. Così nasce la 'Carta del sorriso', per incentivare le famiglie ad andare dal dentista

Un'iniziativa del centro dentistico Amici del sorriso per aiutare tutti coloro che sono costretti a rinunciare alle cure odontoiatriche per colpa del caro-prezzi. Stiamo parlando della "Carta del Sorriso" Secondo il Rapporto Sanità 2007 del Centro Interdipartimentale di Studi Internazionali sull'Economia e lo Sviluppo (Ceis) dell'Università Tor Vergata di Roma le famiglie con redditi inferiori agli 8mila euro destinano alle cure dei denti solo il 6% dell'esborso totale per la spesa privata sanitaria, contro oltre il 32% impiegato per l'odontoiatria dalle fasce di reddito più alte.


Come funziona la Carta del sorriso? La card, che ha durata di un anno, costa 90 euro (80 per gli over 60) e comprende una visita di controllo, una radiografia e una pulizia dei denti, oltre all'accesso a un listino ideato per avvicinarsi alle cure con costi calmierati. Più aumenta il numero delle persone, più il prezzo della Carta del Sorriso diminuisce (150 euro per due, 190 per tre, 220 per 4). Le cifre sono competitive anche per quanto riguarda gli altri interventi: un'otturazione costa in media 80 euro, una devitalizzazione 110, un impianto 600.


"Il miglior strumento di prevenzione non sono spazzolino e filo interdentale, ma controlli periodici e pulizia dei denti - ha commentato Corrado Toia, responsabile del centro servizi Amici del Sorriso di Cerro Maggiore, provincia di Milano -. La Carta del sorriso mira in primo luogo proprio a questo: proporre pacchetti, interventi di prevenzione e cure che anticipano i problemi e insegnano a prendersi cura dei propri denti. Anzitutto si esegue una visita specialistica per verificare l'aspetto della salute della bocca, poi si continua l'indagine attraverso il controllo radiografico che permette di formulare una diagnosi più precisa.





Fonte: pubblicato il


Torna su