Processore per cellulari, Umpc, computer portatili di micro dimensioni: Intel Atom è la novità

Intel si affaccia al mercato del mobile, con il nuovo processore Atom

L'ultima fatica di Intel, Atom, è un chip pensato per i dispositivi mobili, che richiedono un basso consumo energetico e necessitano di chip che non alzino il costo dei prodotti.

La navigazione mobile attrae sempre di più gli utenti, che amano palmari, tablet pc e notebook sempre più ridotti. Così Intel pensa di usare Atom per una nuova categoria di computer, detta netbook, vale a dire device focalizzati sulla navigazione in rete, quindi non necessariamente dalle grandi prestazioni, ma piuttosto dal consumo, dal peso e dai costi ridotti.

Il nuovo chip sarà comunque in grado di offrire – a detta di Intel – ottime prestazioni. Il secondo trimestre del 2008 potrebbe già vedere l'arrivo dei netbook il cui costo, secondo gli esperti, dovrebbe aggirarsi intorno ai 300 dollari. Ma il microchip sarà integrato anche nella linea dei normali notebook della casa di Santa Clara, abbassandone i prezzi.

Assieme ad Atom arrivano infatti anche le Cpu (chiamate Silverthorne e Diamondville) più piccole mai nate, vale a dire 25 millimetri quadrati. Intel lascia intendere di essere entusiasta della nuova architettura del chip che permette di non provocare surriscaldamenti e addirittura di escludere dal pc l'uso delle ventole.





Fonte: pubblicato il


Torna su