Mutui per lavoratori con contratti atipici e a progetto realizzati per giovani coppie

Aiuto per le giovani coppie da parte del Comune di Milano. Vediamo come ottenerlo

Il Comune di Milano ha predisposto un milione di euro per garantire la copertura assicurativa durante i periodi di disoccupazione dei giovani precari. I mutui saranno erogati da Intesa Sanpaolo a chi dimostrerà di avere i requisiti previsti nel bando.

Requisiti
I requisiti per accedere al bando sono: matrimonio con effetti civili, un’età inferiore ai 35 anni per ciascuno dei due coniugi alla data di pubblicazione del bando, la residenza da almeno due anni in Italia, l’ubicazione dell’immobile, che non deve essere di lusso, nel Comune di Milano, la stipulazione di un contratto di lavoro a tempo determinato e l’aver iniziato a lavorare da almeno 18 mesi, 12 dei quali di impiego effettivo. Le giovani coppie inoltre non devono essere titolari del diritto di proprietà, nuda proprietà e usufrutto di abitazione di altro immobile su tutto il territorio nazionale.

Dilazioni nel pagamento del mutuo
Sarà possibile interrompere i pagamenti tre volte, per un tempo massimo di sei mesi consecutivi per ogni periodo. La prima sospensione allunga di sei mesi la durata del mutuo; mentre per le altre due, grazie alla copertura assicurativa, il cliente viene liberato dal pagamento delle rate. La copertura assicurativa da parte del Comune verrà concessa esclusivamente per richieste di mutuo di durata compresa tra i 20 e i 30 anni, e fino a un massimo di 200.000 euro.

Procedura
Il Bando e i moduli per le domande sono disponibili presso il settore delle Politiche del Lavoro e dell’Occupazione o sul sito Internet del Comune. Un’apposita commissione esaminarà le domande che dovranno pervenire entro e non oltre il 30 aprile 2008 presso l’Ufficio Protocollo generale del Comune di Milano di Via Bergognone 30, aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 12 e dalle 14.30 alle 16.30. Inoltre Possono essere fatte pervenire con raccomandata al settore delle Politiche del Lavoro e dell’Occupazione di Via Borgognone 30. Le richieste verranno selezionate in base all’ordine di arrivo e del possesso dei requisiti. La graduatoria dei richiedenti verrà poi affissa all’Albo pretorio e pubblicata sul sito Internet del Comune

Scheda tecnica del bando
Il bando Online








Fonte: pubblicato il


Torna su