Derivati e Unicredit: servizio dell'Espresso che spiega come una società pugliese ha chiuso. La Banc

Divania chiude per colpa di Unicredit, ma la banca smentisce la notizia. Ora toccherà al giudice indagare

L’Espresso di questa settimana ha segnalato il caso di una società, la pugliese Divania si Francesco Saverio Parisi, che a seguito di operazioni sui derivati è stata costretta a chiudere e a licenziare i 430 dipendenti che impiegava. Il venditore di questi strumenti derivati è stato Unicredit, che, nelle accuse di Parisi, non avrebbe informato correttamente l’imprenditore dei rischi connessi agli strumenti di finanza complessa che stava acquistando. La banca di Piazza Cordusio ha definito le informazioni contenute nel sito di L’Espresso “per larga parte inesatte e infondate”. Divania ha comunque chiesto il risarcimento di 276 milioni di euro più gli interessi.








Fonte: pubblicato il


Torna su