Auto vendute nel mondo:ve ne saranno un miliardo tra due anni. India e Cina traineranno gli acquisti

Nel giro di 2/3 anni una persona su sei possederà un'automobile

A rivelare questa notizia è l’istituto di ricerca R. L. Polk, secondo cui l’incremento è destinato a continuare anche oltre il 2015.

Che la maggiore responsabilità sia da attribuire ai paesi emergenti dell’Asia, in primis la Cina e l’India non è più un mistero, anche perchè, secondo l’ente che ha curato lo studio, i paesi occidentali essendo ormai saturi, vedranno un lieve calo delle immatricolazioni, che non sarà in grado però di bilanciare da solo il “botto” di Asia, Europa Orientale e America Latina.

La rivoluzionaria Tata Nano, sia per il concetto su cui si basa, sia per il fatto che fa già da esempio per molti, è un po’ la bandiera della gigantesca onda anomala che è la motorizzazione di massa nei paesi in via di sviluppo, un fenomeno dagli effetti difficilmente prevedibili. Cosa succederà quando un essere umano su sei avrà un’auto?

Difficile dirlo, ma almeno su due fronti c’è da aspettarsi i maggiori cambiamenti. Senza dubbio muteranno le strategie delle case automobilistiche, che saranno sempre più attratte da altri scenari, la cui crescita ridurrà inevitabilmente il peso di USA ed Europa. In secondo luogo va considerata la tematica ambientale ed in particolare le conseguenze sul famoso effetto serra.








Fonte: pubblicato il


Torna su