Trapianti di Organi: silenzio assenso sarà il principio adottato in Inghilterra?

Ospedali inglesi autorizzati all'espianto di organi d'ora in avanti grazie al silenzio assenso

Gordon Brown fa sapere di essere intenzionato a consentire agli ospedali di prelevare gli organi alle persone decedute, a meno che i soggetti non si esprimano in termini contrari.

Attualmente la legge sul tema, in Gran Bretagna, è sostanzialmente sovrapponibile alla normativa italiana, che prevede l’espianto degli organi solo nel caso in cui il donatore vi si esprima chiaramente con favore.

Secondo Brown “un sistema di questo tipo potrebbe colmare il divario letale tra i potenziali benefici della chirurgia dei trapianti nel Regno Unito e i limiti imposti dal nostro attuale sistema di consenso”, riportando un dato sconcertante, secondo il quale ogni anno nel Regno Unito quasi 9.000 pazienti subiscono trapianti, ma in 1.000 e più sono quelli che muoiono nell’attesa.

Non sono ovviamente mancate le reazioni contrarie, giunte da alcune organizzazioni in difesa dei diritti del malato, come il 'Patient Concern', secondo il quale la procedura, chiamata consenso presunto, in realtà non sarebbe affatto un ‘consenso presunto’, polemica raccolta anche dal ‘Patient Association’.








Fonte: pubblicato il


Torna su