Aumentano le vendite Amd e migliora la trimestrale, ma non è ancora sufficiente

Amd tenta di risollevarsi dopo alcuni mesi non proprio rosei, ma la situazione è ancora in salita

Dopo alcuni trimestri in perdita, l'azienda aveva già annunciato che il 2008 avrebbe portato miglioramenti. Ora risolve alcuni problemi con un software e raggiunge l'obiettivo di incrementare i margini di profitto: l'utlimo trimestre del 2007 registra infatti dati in crescita.

Insieme alla pubblicazione dei risultati arriva anche la dichiarazione dell'amministratore delegato dell'azienda Hector Ruiz: "Siamo davvero compiaciuti del progresso registrato".

Nei dettagli, le vendite complessive sono state del valore di 1,77 miliardi di dollari, il che si traduce in un incremento dell'8 per cento rispetto allo scorso trimestre.

Insomma c'è un bel miglioramento ma comunque l'azienda rimane in perdita. Soprattutto a causa dell'acquisizione di Ati avvenuta nel 2006. I problemi legati a questa faccenda (un errore di valutazione del valore economico dell'azienda acquisita) hanno recato ad Amd non pochi problemi. Una vicenda che ha scosso la borsa e per la quale i dirigenti si sono scusati.

Riassumendo, Amd aveva completato nel 2006 l'acquisizione di Ati per una cifra di 5,4 miliardi di dollari, anche se in quel periodo il suo valore di mercato era stato valutato pari a 2,2 miliardi di dollari con una differenza di 3,2 miliardi di dollari sul prezzo sborsato.


Comunque, se si mette da parte la faccenda Ati, i risultati del trimestre non sono male: nel corso del quarto trimestre del 2007 Amd ha registrato infatti un incremento del margine operativo lordo, ora arrivato a un più 44 per cento rispetto al valore del 41 per cento registrato nel terzo trimestre 2007 e del 36 per cento del quarto trimestre 2006.

A conti fatti, la perdita registrata è pari a "soli" 9 milioni di dollari. Amd insomma si avvicina al pareggio e scommette di raggiungerlo molto presto.








Fonte: pubblicato il


Torna su