Modello 730 2008: le novità i cambiamenti della nuova versione.

Analizziamo i cambiamenti apportati al modello 730 per l'anno 2008 e impariamo a compilarlo

Con il 730/2008, approvato con provvedimento del 15 gennaio, più di 13 milioni di contribuenti dovranno nei prossimi mesi comunicare all'Amministrazione finanziaria i redditi percepiti nel 2007.

Il modello di dichiarazione dei redditi semplificato è di facile compilazione, non richiede calcoli e soprattutto permette di ottenere in tempi rapidi gli eventuali rimborsi, che arriveranno direttamente in busta paga e che quest'anno potrebbero essere più sostanziosi grazie alle diverse misure agevolative della Finanziaria 2007 e ad alcune novità introdotte, con effetto retroattivo, dall'ultima manovra.

Nuove aliquote
In particolare, tra i cambiamenti più significativi, c'è la rimodulazione della curva delle aliquote Irpef: soggetti a un'imposizione del 23% restano i redditi fino a 15mila euro, mentre per i redditi intermedi, da 15mila a 28mila e da 28mila a 55mila euro, le aliquote passano rispettivamente al 27 e al 38%, viene poi applicata sui redditi da 55mila a 75mila euro una quarta aliquota pari al 41 per cento. L'aliquota massima del 43% scatta per i redditi superiori a 75mila euro.

Da deduzioni a detrazioni
Il sistema di deduzioni applicato negli anni precedenti è stato sostituito da un nuovo meccanismo di detrazioni per tipo di reddito e per carichi di famiglia. Un'ulteriore detrazione di 1.200 euro per le famiglie con almeno quattro figli è stata prevista dalla manovra 2008. La detrazione di 800 euro per ogni figlio a carico sale a 900 per i minori di 3 anni; 220 euro in più per i figli portatori di handicap. La detrazione va ripartita al 50% fra i genitori o, previo accordo, spetta a quello con il reddito più elevato.

Giovani e fisco
Molte le agevolazioni fiscali dedicate ai giovani. Per gli sportivi in erba, di età compresa tra i 5 e i 18 anni, i genitori possono detrarre dall'imposta lorda il 19% delle spese sostenute per l'iscrizione annuale e l'abbonamento ad associazioni sportive, palestre, piscine, fino a un massimo di 210 euro.


Per gli universitari fuori sede, che studiano ad almeno 100 Km da casa e stipulano o rinnovano un contratto di locazione, è prevista una detrazione del 19% sul canone d'affitto, da calcolare su un importo massimo di 2.633 euro annui. La casa è ancora al centro di agevolazioni fiscali, con uno sconto d'imposta fino a 991,60 euro, per i ragazzi tra i 20 e i 30 anni che stipulano un contratto di locazione per l'unità immobiliare da destinare a propria abitazione principale, come previsto dall'ultima Finanziaria.

Un vantaggio che si estende anche agli inquilini a basso reddito di ogni età che usufruiranno di un bonus di 300 euro se il loro reddito non supera i 15.493,71 euro e di 150 euro per redditi fino a 30.987,41 euro.

Meno inquini meno paghi
Nel modello è presente anche una sezione dedicata al risparmio energetico. Per chi ha effettuato nel 2007 interventi per la riqualificazione energetica della propria abitazione, è previsto uno sconto Irpef pari al 55% della spesa sostenuta, compreso tra un minimo di 30mila e un massimo di 100mila euro.

Nel beneficio rientrano, ad esempio, l'installazione di pannelli solari e la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale. Per le spese relative a coperture, pavimenti e finestre comprensive di infissi la detrazione massima può arrivare a 60mila euro.

La sostituzione dei vecchi elettrodomestici con frigoriferi e congelatori a basso consumo è premiata con una detrazione pari al 20% dei costi sostenuti, fino a un rimborso massimo di 200 euro per ciascun apparecchio. La stessa agevolazione vale anche per l'acquisto di apparecchi televisivi digitali.

E inoltre...
Ulteriori detrazioni del 19% alleggeriscono le spese sostenute per badanti che assistono persone non autosufficienti (l'importo massimo agevolabile è di 2.100 euro), quelle per intermediazione immobiliare, per l'acquisto di personal computer da parte di docenti di scuole pubbliche e per erogazioni liberali a favore di istituti scolastici.

Anche quest'anno sarà possibile destinare l'otto per mille dell'Irpef allo Stato o a una istituzione religiosa e il 5 per mille alle Onlus, alle associazioni di promozione sociale, a quelle sportive dilettantistiche, alla ricerca scientifica e sanitaria.

Chi lo può presentare
Il modello 730 può essere presentato dai lavoratori dipendenti, dai pensionati e da molte altre tipologie di contribuenti tra cui i lavoratori a tempo determinato, coloro che percepiscono redditi di collaborazione coordinata e continuativa, i soci di cooperative, i lavoratori socialmente utili e il personale della scuola a tempo determinato se il contratto dura almeno da settembre 2007 a giugno 2008.

Scadenze
La dichiarazione compilata dovrà essere consegnata al sostituto d'imposta entro il 30 aprile 2008. Chi la presenterà invece al Caf o a un professionista abilitato avrà tempo fino al 31 maggio 2008.

Da quest'anno è stata introdotta la possibilità di essere informati direttamente dal Caf o dal professionista abilitato su eventuali comunicazioni dell'agenzia delle Entrate relative alla liquidazione della dichiarazione.

Il modello è disponibile sul sito dell'Agenzia delle Entrate, ed inoltre verrà distribuito dai comuni nei prossimi mesi.





Fonte: pubblicato il


Torna su