Il fatturato dell'industria italiana e' in flessione

Battuta d'arresto per il fatturato dell'industria italiana, che tra ottobre e novembre 2004 ha subito una flessione del 3,2%.

Battuta d'arresto per il fatturato dell'industria italiana, che tra ottobre e novembre 2004 ha subito una flessione del 3,2%.

Lo comunica l'Istat precisando che si tratta del peggior calo congiuntale sul fatturato che l'industria registri da luglio del 2001 (-3,6%).

Pesa soprattutto il mercato nazionale, dove la contrazione ha raggiunto il -4% contro il -1,2% registrato sul mercato estero. Nel confronto su base annua, invece, paragonato con i bassi valori di ottobre 2003, il fatturato registra incrementi, con una crescita del +5,5%, rispettivamente dovuta al +4,4% del mercato nazionale e al +8,3% nel mercato estero. Le variazioni risentono dell'incremento dei prezzi alla produzione, sottolineano i tecnici Istat, che a novembre erano attestati al +4,3% annuo.

Sul fronte degli ordini, aggiunge l'Istat, si registrano aumenti sia su base mensile che su base annua.

Tra ottobre e novembre 2004 l'incremento è stato dello 0,6%, con un +0,6% sul mercato nazionale e un +0,8% per l'estero. Rispetto a novembre 2003 gli ordini totali sono cresciuti del 9,6%, con un +9% per quelli destinati al mercato nazionale e un +10,5% per l'estero.





di Chiara Compagnucci Fonte: pubblicato il


Torna su