Youtube e i suoi video nei televisori Panasonic. Firmato accordo con Google

Il 2008 si apre con una notizia che coinvolge due nomi blasonati, rispettivamente del web e della televisione: Google e Panasonic.

Il 2008 si apre con una notizia che coinvolge due nomi blasonati, rispettivamente del web e della televisione: Google e Panasonic. Ormai il web ha una folta collezione di video e la gente è pronta per connettersi dalla tv grazie a un collegamento, tramite cavo Ethernet, al router che fornisce banda larga.

Ma i siti non si vedono bene sullo schermo televisivo e quindi si preferisce dare accesso a contenuti adattati preventivamente e, mentre in molti sono al lavoro per convertire automaticamente i contenuti web alla tv casalinga, i colossi della Rete e della televisione mettono in piede accordi che presuppongono in realtà un'internet recintata.

Vanno in questa direzione le iniziative (annunciate nei giorni scorsi al Ces di Las Vegas) di Sharp e di Samsung, che lanceranno entrambe tv accessoriate di siti e servizi specifici, e andava nella stessa direzione le Tv Sony Bravia lanciata alla fine dello scorso anno.

Per quanto riguarda l'accordo tra la Big G e Panasonic sembra che sugli schermi al plasma del colosso televisivo non si potrà accedere a null'altro che Picasa e YouTube. Si tratta dunque di una novità sicuramente importante per i consumatori (per il momento solo americani), ma non della portata che le si vuole attribuire. E soprattutto non è questa, non ancora per lo meno, la internet tv tanto decantata e pronta (o forse non ancora così pronta) a decollare.





di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su