Missile intercontinentale russo lanciato con successo mentre tutti festeggiano il Natale

Il secondo esperimento ben riuscito nell’arco di 7 mesi è avvenuto oggi a Natale, mentre la maggior parte delle nazioni è impegnata a festeggiare

Il secondo esperimento ben riuscito nell’arco di 7 mesi è avvenuto oggi a Natale, mentre la maggior parte delle nazioni è impegnata a festeggiare la ricorrenza. Le forze strategiche russe, infatti, hanno dichiarato all’agenzia Interfax di aver realizzato positivamente oggi, 25 dicembre, un lancio sperimentale di un missile balistico intercontinentale a testata multipla, l'RS-24, gia' provato una prima volta in maggio 2007.

Lo scorso giugno 2007 il presidente Putin aveva dichiarato "candidamente" a Fabrizio Dragosei e Franco Venturini che lo avevano intervistato per il Corriere della Sera di essere pronto a puntare i suoi missili contro l'Europa "se gli Usa insisteranno a modificare l'equilibrio strategico con il coinvolgimento di Polonia e Repubblica Ceca nella creazione di uno «scudo» anti- balistico".

Il lancio e' stato fatto alle 16:10 (13:10 Gmt) dal cosmodromo di Plessetsdk (nordovest della Russia), da una unita' mobile. L'RS-24 nuovo missile intercontinentale a testata multipla, ha percorso 7.000 chilometri da ovest a est prima di raggiungere il suo obiettivo sulla penisola di Kamchatka.  

Secondo Interfax il missile puo' trasportare tre ogive atomiche. In occasione della prima prova il ministero russo della difesa aveva dichiarato che ''non si tratta di una nuova generazione di missili, ma di un nuovo tipo di missile''.  E' lungo 22,7 metri, ha un dietro di 1,95 m. ed un peso di 42,7 tonnellate.

Dovrebbe rimpiazzare vecchi missili di concezione sovietica.








di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su