iPhone X: test benchmark su prestazioni. E prove stabilità, fotocamera, batteria

Il processore A11 Bionic di iPhone X fa registrare prestazioni da capogiro. La dual camera posteriore non presenta differenze rispetto a quella di iPhone 8 Plus.

Un iPhone X che dai primi test a livello di benchmark di prestazioni fa segnare ottimi risultati da una parte, ma su altri test i livelli sono simili ad altri iPhone o cellulari Android. Certo, siamo alle prime prove e test iniziali e ne serviranno diversi altri anche fatti su più giorni come per la batteria.

Non ci sono pause nel mondo Apple e dalla presentazione alle prove prime e agli attesi test su prestazioni, batteria e stabilità di iPhone X il passo è breve. L'edizione speciale dello smartphone della mela morsicata sarà disponibile dal 3 novembre in due versioni, da 64 e da 256 GB, in parziale discontinuità con quanto realizzato fino a questo momento. Apple ha introdotto importanti novità oltre al design in cui spiccano il ritorno al vetro nella parte posteriore, la presenza di un pannello tutto schermo e l'addio al tasto Home. Sul palco dello Steve Jobs Theater, Tim Cook ha parlato di smartphone del futuro per un prodotto del presente. Chi ha avuto modo di impugnare il nuovo device parla di coraggio da parte della Mela, che porta a un primo vero passo verso il cambiamento e l'innovazione dopo anni di piccoli passi.

iPhone X: prestazioni, batteria, stabilità

Chi è abituato al tasto fisico avrà dunque bisogno di un po' di tempo prima di abituarsi. Le gesture sostituiscono le funzioni, a iniziare dallo swipe verso l'alto per tornare alla schermata iniziale. Pollice in su per il display HDR all-screen da 5,8 pollici con colori vivaci e dettagli taglienti. Apple ha fatto salire a bordo quello che definisce il Super Retina HD con risoluzione pari a 2.436 × 1.125 pixel a 458 ppi. Restano da testare alcuni elementi base, come la doppia fotocamera nell'iPhone X, comunque senza sostanziali differenze rispetto a quella dell'iPhone 8 Plus (doppia fotocamera da 12 megapixel con grandangolo f/1.8 e teleobiettivo f/2.4, doppia stabilizzazione ottica dell'immagine, zoom ottico e zoom digitale fino a 10x, flash True Tone quad-LED con Slow Sync, modalità Ritratto, illuminazione ritratto), e la batteria, rispetto a cuoi Apple sostiene che può durare fino a due ore in più rispetto all'iPhone 7. Il nuovo iPhone sarà venduto con la ricarica wireless. In sintesi:

  1. Schermo e forma. iPhone X è il primo smartphone Apple a tutto schermo, 5,8 pollici di diagonale, tecnologia Oled Truetone
  2. Sensori Face ID. iPhone X riconosce il volto dell'utente con una scansione 3D, per sbloccare il telefono e interagire con le app
  3. Addio tasto home. Presente dal 2007, viene sostituito da una nuova interfaccia
  4. CPU potente. Arriva il chip A11, 6 core interni divisi tra performance ed efficienza energetica
  5. Memoria. 3 GB di RAM e versioni da 128, 256 e 512 GB di archiviazione
  6. Fotocamere. Migliorati i sensori, doppia lente verticale con profondità aumentata, per effetti fotografici e realtà aumentata
  7. Materiali. È in metallo e vetro, permette la ricarica senza fili
  8. Prezzo. È il primo iPhone che sfonda la soglia dei 1000 euro

iPhone X benchmark: concorrenza sbaragliata

Sorprende solo fino a un certo punto che siano spuntati i primi benchmark (il modello analizzato viene denominato iPhone 10,5). E anche che il chip A11 Bionic con architettura a 64 bit affiancato dal coprocessore di movimento M11 integrato (gli stessi di iPhone 8 e iPhone 8 Plus) faccia registrare numeri da capogiro. Più esattamente, queste sono le rilevazioni di GFXBench sia in relazione a tre modelli di punta Android e sia a iPad Pro, MacBook Air e MacBook Pro:

  1. iPhone X (denominato iPhone 10,5): 4095 nei test single-core e 9959 nei test multi-core
  2. Samsung Galaxy S8: 2024 nei test single core e 6279 nei test multi-core
  3. OnePlus 5: 1932 net test single core e 6495 nei test multi-core
  4. Huawei P10: 1865 nei test single-core e 5973 nei test multi-core
  5. iPad Pro da 10,5 pollici: 3558 nei test single core e 9133 nei test multi-core
  6. MacBook Air (2017): 3126 nei test single core e 5935 nei test multi-core
  7. MacBook Pro da 13 pollici: 4342 nei test single core e 9194 nei test multi-core

Per comprare l'iPhone X in Italia sono necessari 1.189 euro euro per il modello da 32 GB e 1.359 euro euro per quello da 256 GB, 1.019 euro. La fase delle ordinazioni inizia venerdì 27 ottobre 2017 mentre per l'acquisto vero e proprio occorre attendere il 3 novembre. A breve gli operatori telefonici Vodafone, Tim, 3 Italia e Wind renderanno note le loro proposte di vendita.





di Chiara Compagnucci pubblicato il


Torna su