Uova contaminate in Italia con Fipronil: riconoscere uova a rischio, problemi salute. Aggiornamenti oggi lunedì 21 agosto

Nuovi sviluppi e ultime novità per quanto riguarda le uova contaminate con l'insetticida Fipronil e le carni di pollo in Italia e all'estero in Olanda, Belgio, Paesi Bassi e in Europa

Avevamo scritto nell'ultimo aggiornamento che erano in corso, comuque, delle ispezioni dei Nas, degli ispettori della Sanità e oggi lunedì 21 Agosto è arrivata la notizia che sono stati due campioni positivi. E nello stesso tempo che aumentano i prodotti ritirati a base di uova. Qui tutti gli elenchi e i dettagli su quanto è successo oggi in questo articolodve si spiegano anche i rischi per la salute mentre in questo altro come si possono riconoscere (aggiornamento 13:25)

Smentito anche dal Ministro Lorenzin negli aggiornamenti e ultime novità oggi domenica 13 agosto che in Italia ci siano partite di uova contaminate come aveva fatto anche prima il Ministro Martina, ma si viene a sapere dai Paesi Bassi che il rischio era noto già da un anno e, comunque, le ultime notiziesono molto controverse come abbiamo scritto anche sotto. (Aggiornamento 19:52)

L'unione Europea sembra aver inserito anche l'Italia nell'elenco delle 15 Nazioni dell'Europa che sono a rischio di avere in vendita o avere venduto uova contaminate, nonostante le smentite che abbiamo scritto, ma anche i controlli (e la posizione, però, coincidente di Coldiretti). Convocata una riunione sanitaria sempre dalla stessa Ue (aggiornamento ore 8:23)

Continua la vicenda delle uova contaminate con il Fipronil per capire la diffusione reale del problema e se tocca anche le carni di pollo, e se l'Italia è coinvolta.

Uova contaminate: scontro Olanda e Belgio

Al momento vi è uno scontro tra il Belgio e l'Olanda, con la prima che accusa la seconda di saperlo ben dal 2016 e non aver mai avvertito nessuna autorità. L'Olanda nega con forza e questa litighio tra Paese Bassi continua con reciproche accuse.


Dall'altra parte dopo la Germania che ha bruciato milioni di uova e bloccate le importazioni, ora si viene a sapere che anche la Danimarca ha fatto la stessa cosa con venti tonnellate vendute al Paese scandinavo dai Paesi Bassi.

Contaminazione uova in Italia

Per quanto riguarda i polli, i Ministri competenti avevano detto che il problema era di 3-4 aziende, ora si viene a conoscenza che sono 150 gli allevamenti chiusi nei Paesi Bassi e continuano i controlli.

In Italia, al momento i controlli effettuati sono stati fatti dal Ministero attraverso il database alimentare delle importazioni ed esportazioni e in una nota ufficiale del Governo si spiega come non ci sia traccia al momento di importazioni a rischio.

Sono partiti, però, da alcuni giorni controlli sul territorio dagli ispettorati preposti anche perché nello stesso Coldiretti affermano che diverse tonnellate di uova risultano essere state importate nel primo quadrimestre di questo anno.

La vicenda, dunque, non appare né risolta né chiarita assolutamente








di Chiara Compagnucci pubblicato il


Torna su