Pensioni ultime notizie: il parere di Bersani, D'Alema e Pisapia

Cambia il volto del centrosinistra: ultime notizie, ultime posizioni di Bersani, Pisapia e D’Alema e impatto su novità per le pensioni

Ultime notizie pensioni (AGGIORNAMENTO 9:42)

Arrivano sempre più conferme sulla possibilità che venga eliminata la quattordicesima per i pensionati che risiedono all'estero, allo stesso tempo in autunno sembra confermato anche l'inizio della volontaria. Grazie poi al Ddl concorrenza si potrà andare in pensione da 5 a 10 anni prima, per tutti coloro che sono in stato di disoccupazione da almeno 2 anni e che hanno una pensione integrativa (fondo pensione).

Ultime notizie pensioni (AGGIORNAMENTO 3:30)

Qui sotto trovate le opinioni di Bersani, D'Alema e Pisapia, nel frattempo il Governo ha comunicato che sta studiando la possibilità di eliminare la quattordicesima per i pensionati all'estero. Si tratterebbe di uno studio realtistico in quanto la quattordicesima è un servizio assistenziale che può essere erogato direttamente dallo stato in cui i pensionati risiedono. Infatti proprio per questo motivo gli stati non la pagano giustificando che lo sta già facendo l'Italia. Lo studio è in corso insieme all'associazione degli italiani all'estero proprio per far in modo che per la persona fisica non cambi nulla nè con gli importi nè per i servizi di cui ha diritto.

L'ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia torna ad avvicinarsi al segretario della maggioranza ma, forse, si tratta di una decisione che potrebbe essere stata indotta da movimenti di altri due 'colleghi', Pierluigi Bersani e Massimo D'Alema, movimenti scatenati da un saluto 'incriminato' tra Pisapia e la nuova sottosegretaria alla presidenza del Consiglio. Bersani ha accusato Pisapia di essere ambiguo e il risultato sembrerebbe essere stata la scelta di Pisapia di avvicinarsi al segretario della maggioranza, facendo tramontare in un cento senso il suo stesso progetto di costituzione di una forza alterativa a quella della maggioranza. Ogni obiettivo sembra essere crollato e si va verso ulteriori movimenti che ancora devono ben definire il nuovo centrosinistra, se così si può chiamare.

Le ultime notizie sulle pensionidi Bersani

Per rilanciare importanti novità per le pensioni di revisione dell’attuale sistema secondo l’ex segretario della maggioranza Bersani ci vorrebbe un nuovo sessant’otto considerando che le ultime notizie parlano, come riportato qualche giorno fa, di generazione umiliata che per migliorare le proprie condizioni dovrebbe scatenare una vera e propria rivoluzione per rilanciare gli ideali che hanno fatto di una intera generazione il simbolo della lotta, della battaglia per il sociale.


Bisognerebbe cambiare rotta e per riconquistare dignità bisognerebbe, secondo Bersani, ripercorrere la strada dei giusti valori e dei giusti ideali, rilanciando opportunità di impiego attraverso l’attuazione di novità per le pensioni, come quota 100 e quota 41 per tutti senza oneri cui affiancare l’assegno universale come misura di sostegno per i più indigenti.

Le affermazioni di Pisapia e rilancio di novità per le pensioni

L’ex sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, che ha dato vita al nuovo Campo Progressista, secondo le ultime notizie, avrebbe chiaramente aperto alla possibilità di coalizione con il segretario della maggioranza, continuando sempre a perseguire l’obiettivo di ricostruzione del centrosinistra, attraverso il recupero di quei valori che sembrano essersi persi, rimettendo al centro dell’attenzione la persona, rispondendo alle esigenze ei più indigenti, rilanciando nuove opportunità di impiego soprattutto per i ragazzi che oggi sono costretti a pagare fortemente il prezzo di una crisi che non accenna ad allontanarsi del tutto, impedendo loro di crearsi un futuro tanto da un punto di vista professionale, a causa di attività precarie e discontinue, quanto da un punto di vista privato, perché non avendo indipendenza economica non hanno la possibilità di crearsi una famiglia e rendersi indipendenti dai genitori. Per raggiungere questo obiettivo servirebbero, come spesso ribadito, anche novità per le pensioni, come la quota 100 e la quota 41 per tutti, in grado di riavviare un ricambio generazionale.

Le recenti posizioni di D’Alema

Sempre fermo e forte sulla sua posizione di contrasto al segretario della maggioranza, Massimo D’Alema con il Movimento progressista democratico mira da sempre a ricostruire la vecchia sinistra, con eventuali primarie per la scelta di un nuovo leader, per rilanciare i valori originari di questo schieramento politico, mettendo al centro dei propri interessi cittadini e lavoratori, puntando sulle importanti novità per le pensioni che tanti, da troppo tempo, chiedono e che sono ancora bloccate ma evidentemente cruciali per una revisione dell’attuale sistema e delle condizioni di vita degli stessi cittadini.





di Chiara Compagnucci pubblicato il


Torna su