Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 riunione rappresentanti-esecutivo oggi le priorità (novità, pensioni)

Priorità che saranno affrontate nella prossima riunione tra esecutivo e rappresentanti dei dipendenti: novità per le pensioni da rilanciare

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 01:01): Oggi, giovedì 26 Luglio, è tutto confermato salvo sorprese per la riunione che si terrà tra esecutivo e rappresentanti per la novità per le pensioni dove vi saranno una serie di priorità nelle ultime notizie e ultimissime per le pensioni che verranno affrontate

Si va verso la nuova riunione tra esponenti dell’esecutivo e rappresentanti dei dipendenti che le ultime notizie confermano si terrà tra 24 ore. E saranno affrontate diverse priorità con l’auspicio che almeno una delle novità per le pensioni discusse possa rientrare tra le prossime misure economiche strategiche. Stando a quanto riportano le ultime notizie, le priorità che dovrebbero essere affrontate durante la riunione dovrebbero riguardare:

  1. novità per le pensioni con sistema inedito di pensione a 62 anni per gli iscritti ai diversi comparti di settore che i tecnici dell’esecutivo vogliono avanti;
  2. novità per le pensioni di revisione del sistema attese vita, questione sulla quale vi è grande divergenza tra l’esecutivo che non vuole toccarle ma definire sistemi alternativi per lasciare anzitempo, o per chi è in attività sin da giovanissimo, per chi svolge attività faticose, e per il mondo femminile;
  3. novità per le pensioni con sistemi appositamente pensati per mondo femminile o di ampliamento delle ultime novità per le pensioni di mini pensione senza oneri e quota 41 per chi è impiegato sin da giovanissimo o per chi svolge attività faticose, o anche pensare a sistemai alternativi;
  4. novità per le pensioni con sistema ibrido di assegno universale.

Novità per le pensioni con sistema inedito di pensione a 62 anni per alcuni

Proposto dai rappresentanti dei dipendenti e particolarmente appoggiato dal Dicastero dell’Occupazione che ha chiaramente detto di volerlo portare avanti, ci sarebbero il sistema inedito per lasciare anzitempo la propria attività. Questo sistema prevede la possibilità di pensione a sessantadue anni agli iscritti ai diversi comparti di settore di anticipare la propria uscita. Si sa ancora relativamente poco del funzionamento eventuale di questa inedita novità per le pensioni, ma la certezza è che, ancora una volta, non sarà una novità per le pensioni universale non per tutti ma solo per pochi, correndo il rischio di porsi come misura volta a creare ulteriori differenze e privilegi.

Novità per le pensioni di revisione del sistema attese vita

Al centro della riunione, secondo le ultime notizie, dovrebbe esserci anche la questione relativa alla richiesta di revisione del sistema delle attese vita che, come abbiamo detto, creare divergenze tra l’esecutivo che non sarebbe disposto a rivederle e i rappresentanti dei dipendenti, secondo cui, invece, questa modifica sarebbe diventata ormai necessaria, Tuttavia, stando a quanto riportano le ultime notizie, si starebbe pensando a diverse soluzioni in merito, per cui le attese vita potrebbero essere rinviate o bloccate per definire poi sistemi di novità per le pensioni di uscita anzitempo più adatti a seconda delle diverse tipologie di attività che si svolgono. E si tratterebbe di una ipotesi che certamente potrebbe essere positiva soprattutto per determinate categorie di impiegati come chi svolge attività faticose o chi è impiegato sin da giovanissimo.

Novità per le pensioni per mondo femminile altre categorie di impiegati


La prossima riunione tra esponenti dell’esecutivo e rappresentanti dei dipendenti dovrebbe anche affrontare la questione di novità per le pensioni ad hoc per mondo femminile, chi svolge attività faticose o chi è impiegato sin da giovanissimo. Per questi ultimi due casi, si sarebbe pensato ad un ampliamento delle ultime novità per le pensioni di mini pensione senza oneri e quota 41, mentre per quanto riguarda il mondo femminile, le ultime notizie parlano di possibilità di riconoscimento dei periodi di assistenza e cura della famiglia e di maternità ai fini contributivi per l’uscita con mini pensione senza oneri.

Novità per le pensioni con sistema ibrido di assegno universale

Secondo le ultime notizie, poi esecutivo e rappresentanti dei dipendenti potrebbero mettere a punto un sistema ibrido di assegno universale che dovrebbe avere un valore di circa seicentocinquanta euro per poi aumentare eventualmente se si hanno periodi in più di attività, a patto di soddisfare determinati requisiti, valido per chi ha età avanzata e non ha un impiego e per i ragazzi, per garantire loro la certezza di un futuro previdenziale che oggi decisamente manca a causa di impieghi precari o nella maggior parte dei casi discontinui, il che non permette ai ragazzi di crearsi un futuro, né da un punto di vista previdenziale, né da un punto di vista privato.








di Marianna Quatraro pubblicato il


Torna su