Pensioni ultime notizie quota 100, mini pensioni, quota 41 Marchi, Morando, Fedriga

Il momento è decisivo per comprendere se adesso potrà effettivamente cambiare qualcosa per le novità per le pensioni oppure se i prossimi passaggi nelle ultime notizie pensioni andranno a vuoto.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 10:03): Differenti eventi per le novità per le pensioni sono attesi a breve e a brevissimo e avranno questi tre esponenti tra i protagonisto o, comunque, le forze e i dicasteri che rappresentano in un contento certo, nelle ultime notizie e ultimissime dove tutto appare davvero bloccato.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 18:30): Sono più di uno gli eventi che interessano le novità per le pensioni. Proprio con l'approssimare del termine dell'esperienzadi questo esecutivo è evidentemente necessario nelle ultime notizie e ultimissime definire quelle questioni rimaste in sospese. E alcuni eventi potrebbero assicurare un'accelerazione repentina.

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:45): Le prossime ore saranno quelle cruciali per comprendere se qualcosa per le novità per le pensioni potrà essere fatto. Ci sono una serie di attese di varia natura che possono segnare il destino di questo esecutivo nelle ultime notizie e ultimissime, ma anche indicare la rotta da seguire così come definire una volta per tutte quelle decisione in sospeso.

Ci sono più fronti aperti di discussione e dallo scioglimento a breve di molti nodi, saranno più chiare anche le prospettive sulle novità per le pensioni. Ben sapendo come siano attese ultime notizie pensioni non solo dallo stretto fronte istituzionale.

Le ultime posizioni di Maino Marchi e conseguenze per novità per le pensioni

Se c'era un provvedimento sulle novità per le pensioni che sembrava sul punto di tagliare il traguardo era la revisione delle pensioni gli esponenti istituzionali. Il passato è obbligatorio perché, a sfogliare l'agenda degli appuntamenti, la discussione è congelata a tempo indeterminato. Le ultime posizioni di Maino Marchi, esponente della principale forza a sostegno della maggioranza ha tirato fuori quelle che sembrano a tutti gli effetti tante scuse. Come l'improvvisa esigenza di ottenere una relazione tecnica sulla fattibilità dell'attuazione di questo passaggio per i conti collettivi. Restano quindi i dubbi sull'effettiva volontà degli esponenti istituzionali a limitare i loro privilegi. Non c'è dubbio che l'impatto per le novità per le pensioni e per le casse collettive sarebbe stato limitato, ma la portata simbolica non sarebbe sfuggita. Stando a quanto argomentato da Marchi, ci si è resi conto dell'indispensabilità di costituire un fondo perché questo provvedimento è basato sulla centralità del conteggio dei contributi effettivamente versati, operazioni che non tutti gli esponenti istituzionali hanno fatto in passato. Per cui, prima di implementare questa novità per le pensioni, servirebbe verificare l'incidenza sull'ente di gestione delle pensioni.

Le recenti posizioni di Massimiliano Fedriga e impatto su novità per le pensioni


Attenzione, poi, perché il turno di ballottaggio è ormai prossimo e come spiegato da Massimiliano Fedriga, esponente di punta del Carroccio, il suo esito non potrà che avere ripercussioni anche sull'esecutivo centrale. Il concetto è chiaro: se la principale forza a sostegno della maggioranza dovesse uscire sconfitta nei capoluoghi più importanti allora sarà inevitabile trarre le conseguenze. E se l'esecutivo dovesse fare un passo indietro scegliendo la strada di elezioni subito, è inevitabile che le ripercussioni saranno anche per le novità per le pensioni. Anzi, stando a molti analisti e osservatori, proprio dall'azzeramento dell'attuale classe dirigenziale potrebbe iniziare un percorso inedito basato su progetti differenti e che includa anche le novità per le pensioni. Insomma, per Fedriga quello del ballottaggio è uno snodo centrale che potrebbe definire il prima e il poi dell'attuale esecutivo. Poi si aprirebbe in piena regola la partita della ricerca delle migliori alleanza per vincere e della definizione comune dei progetti da sottoporre all'elettorato e una chiave decisiva è rappresentata dalla regole che saranno scelte per consentire ai cittadini di esprimere la propria preferenza. Solo a quel punto le prospettive sulle novità per le pensioni diventeranno più chiare.

Le ultime affermazioni di Enrico Morando e impatto su novità per le pensioni

E poi c'è naturalmente l'azione dell'esecutivo anche e soprattutto in vista delle riunioni per decisioni autunnali base per le novità per le pensioni che seguono la decisione integrativa con il via libera ufficiale finale con novità per le pensioni. Ebbene, come emerge dalle ultime affermazioni di Enrico Morando, viceresponsabile del Tesoro, la base su cui le parti stanno discutendo prevede la riproposizione di quelle ricette che hanno portato scarsi risultati per il rilancio del Paese. In buona sostanza, poche novità per le pensioni, ma spazio al taglio delle imposte per favorire occupati. Si tratterebbe di una mossa poco utile nel suo complesso che andrebbe a favore in maniera quasi esclusiva delle imprese. Mancherebbe così quel segnale di discontinuità ovvero una decisione azione anche sul fronte delle novità per le pensioni, per assicurare quell'indispensabile cambio di passo. E a breve occorre anche comprendere se si andrà avanti per il momento successivo per la verifica della fattibilità delle novità per le pensioni ovvero della previsione di ulteriori interventi.








di Chiara Compagnucci pubblicato il


Torna su