Pensioni ultime notizie mini pensioni, quota 41, quota 100 QE Bce e Btp-Bund spread su pensioni

Nuovo appuntamento domani con la Bce: cosa aspettarsi dopo le ultime notizie su andamento dell’inflazione e conseguenze su novità per le pensioni

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 19:32): La decisione odierna è stata quella di non prendere al momento in considerazione il blocco del QE da parte della Bce. Un segnale che può essere positivo ma che in realtà come più volte ribadito nelle ultime notizie e ultimissime, significa solo che questa decisione è stata rimandata. E che bisogna fare presto ad agire nei vari cambiamenti da fare proprio fino a quando le condizioni sono favorevoli, novità per le pensioni incluse

Pensioni ultime notizie e ultime, ultimissime notizie e pensioni novità (AGGIORNAMENTO ore 22:15): La decisione di domani se iniziare il tapering e, quindi rallentare ilQE da parte delle Bce, come nelle ultime notizie e ultimissime si dice possibile, potrebbe essere l'inizio di una svolta non certo positiva per il nostro Paese e per tutta la sua economia, novità per le pensioni comprese, che verrebbero colpite sotto due aspetti differenti.

L'inflazione è tornata a salire raggiungendo il 2%, le ultime notizie parlano di un possibile avvio dell'operazione di Qe (Quantitative easing), operazione di acquisto di asset tra cui figurano corporate bond e titoli del debito pubblico dell'area euro, da parte della Bce e domani si attendono le decisioni ufficiali del presidente. Subito dopo le notizie sui tassi, il presidente della Bce, infatti, dovrà confermare o illustrare le prossime mosse di politica economica che si intenderanno portare avanti. Stando, però, alle ultime e ultimissime notizie, lo stesso presidente della Bce Draghi, in occasione del suo intervento al Parlamento comunitario, avrebbe anticipato quali potrebbero essere le prossime mosse.

Le anticipazioni delle prossime mosse monetarie da parte della Bce

Sembrerebbe, infatti, che il presidente della Bce abbia chiaramente spiegato di come la comunità abbia ancora bisogno di aiuti e stimoli monetari, per cui portare avanti l’operazione di Qe potrebbe continuare ad essere positivo, anche se, stando a quanto già stabilito, gli acquisti di asset inizieranno a calare a partire dal prossimo mese di aprile, diminuendo dal valore di 80 miliardi di euro a 60 miliardi di euro al mese. Domani Draghi potrebbe decidere di dare avvio al cosiddetto tapering, e cioè di iniziare a comprare meno btp portando ad un conseguenze aumento dello spread tra btp italiani e bund tedeschi che è già a 190 punti. La decisione potrebbe derivare proprio dal fatto che l’inflazione è tornata al 2%: con un’inflazione così alta, la politica di sostegno monetario della Bce non sarebbe certamente più appoggiata dai rigidi tedeschi. E l’inizio del tapering potrebbe rappresentare un primo passo verso un graduale aumento dei tassi.

Aumento dei tassi e conseguenze su novità per le pensioni

Il progressivo aumento dei tassi di interesse non avrebbe effetti positivi sulle novità per le pensioni, né su quelle in itinere né sulle ulteriori novità per le pensioni che si vorrebbero mettere a punto. Per quanto riguarda, infatti, le novità per le pensioni in itinere di mini pensione e quota 41, l’aumento dei tassi di interesse andrebbe ad impattare sulla restituzione della mini pensione agli istituti di credito e tassi più alti significherebbero rate di rimborso più elevate e una scarsa convenienza della mini pensione per andare lasciare anzitempo la propria occupazione. Per quanto riguarda le ulteriori novità per le pensioni, l’aumento dei tassi di interesse renderebbe sempre più concreto il rischio di un aumento del debito pubblico che, di conseguenza, non aprirebbe certo nuovi margini di intervento su ulteriori novità per le pensioni che già sono piuttosto difficili da attuare e per cui bisognerebbe già superare i diversi ostacoli già presenti nel nuovo documento di programmazione economica.


Il budget per l’attuazione di novità per le pensioni importanti e profonde e da mesi, se non anni, tanto richieste, come novità per le pensioni di quota 100 e novità per le pensioni di quota 41, è ancora molto ristretto, infatti. C’è, inoltre, da sottolineare che se nulla per le novità per le pensioni è stato fatto finora, sfruttando lo scudo e gli aiuti della Bce nei momenti opportuni, che avrebbero reso favorevole l’attuazione di novità per le pensioni nel nostro Paese e revisioni strutturali per diversi temi che avrebbero potuto avere forte impatto sull'economia proprio per la situazione favorevole, o se è stato fatto si è preferito scegliere misure e investimenti sbagliati, e basti pensare alla norma per l’occupazione introdotta dal precedente esecutivo o alle stesse attuali novità per le pensioni di mini pensione e quota 41 che si preannunciato inutili e inefficaci, difficilmente si riuscirà a far qualcosa con il passo indietro della Bce.





di Marianna Quatraro pubblicato il


Torna su