Finanziaria 2008-Imprese: diminuisce Ires, Irap, tasse forfettarie imprese e sgravi per assunzioni

Una serie di interessanti agevolazioni e sconti su Ires, Irap e incentivo assunzioni al sud

L’aliquota Ires scende dal 33% al 27,5% che viene compensata attraverso l’ampliamento della base imponibile (tra cui la stretta sulla deduzione degli interessi passivi).

Tra le novita’, e’ stata prevista per le imprese la possibilita’ di dedurre una quota degli interessi passivi che si formano a seguito dei ritardi dei pagamenti della PA Anche le piccole imprese e le societa’ di persone (che versano l’Irpef) possono scegliere l’aliquota del 27,5%, se piu’ conveniente, ma solo per la parte di utili reinvestiti.

Concepita anche una riduzione dell’aliquota Irap dal 4,25% al 3,9%.
Per quanto concerne il “forfettone” le microimprese con fatturato fino a 30.000 euro possono optare per una imposta forfettaria sostitutiva del 20%.

Torna l’incentivo per le assunzioni a tempo indeterminato nel Sud. I datori di lavoro che nel 2008 incrementano il numero di lavoratori con contratto a tempo indeterminato in Calabria, Puglia, Sicilia, Basilicata, Sardegna, Abruzzo e Molise hanno diritto per gli anni 2008, 2009 e 2010 ad un credito di imposta pari a 333 euro al mese per ciascun lavoratore. Il credito d’imposta sale a 416 euro nel caso di assuzione di donne.








di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su