Mediobanca: il sesto socio diventa Romain Zaleski finanziere franco-polacco. Considerazioni

Romain Zaleski, il finanziere franco-polacco ha acquisito il 2,206% di Mediobanca, diventando così il sesto maggior socio

Romain Zaleski, il finanziere franco-polacco ha acquisito attraverso la holding Carlo Tassara, il 2,206% di Piazzetta Cuccia, diventando così il sesto maggior socio dopo Unicredit, Bolloré, Fonsai, Groupama e Pesenti.

Zaleski sembra avere un debole per le banche italiane, visto che detiene non solo il 5,9% di Intesa Sanpolo, ma anche il 2% di Mps e il 2,3% di Ubi Banca, oltre al 2,2% di Generali, all’1,9% di Telecom, all’11% di Edison e ad una quota superiore al 20% in Mittel.

L’ingresso in Mediobanca del finanziere, definito un “socio amico” dal presidente del consiglio di sorveglianza Cesare Geronzi, giunge in un momento in cui la merchant bank milanese è impegnata nel riassetto di due società di primo piano, Generali e Telecom Italia, di cui, guarda caso, Zaleski detiene una partecipazione rilevante.

La mossa del finanziere, che in molti ritengono un fedelissimo del presidente di Intesa Sanpaolo Giovanni Bazoli, potrebbe essere anche interpretata come una risposta alla situazione che si è venuta a determinare con la presenza di Generali, controllata da Mediobanca e a monte da Unicredit, nel capitale della superbanca nata sull’asse Milano-Torino, presenza ritenuta piuttosto scomoda da Bazoli.








di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su