Stipendi: gli informatici a livello europeo sono quelli con retribuzioni maggiori a livello settoria

Il report Mercer IT Pay around the World 2007 fa il punto sulla situazione stipendi del mondo IT

IT Pay around the World 2007, l'ultima indagine Mercer sul total cash annuo e sulla total remuneration dei dipendenti del settore IT, ha delineato una situazione europea a dir poco rosea. Analizzando i dati di 6.545 aziende di 35 paesi, pare che i professionisti IT europei, siano i più pagati al mondo.

La classifica dei primi dieci paesi, in relazione alla retribuzione di base e ai bonus annuali del 2006, è infatti così composta: Svizzera (110.990 euro), Danimarca (96.890 euro), Belgio (95.380 euro), Inghilterra (93.090 euro), Irlanda (85.200 euro), USA (84.650 euro), Germania (84.020 euro). Agli ultimi posti, invece, Vietnam, Bulgaria, Filippine, India, Indonesia e Cina, con stipendi compresi fra 12.180 euro e 26.580 euro. L'Italia si colloca fra l'11° e il 24° posto.

«L’impatto dell’outsourcing e dell’off-shoring dei ruoli IT in NordAmerica ed Europa occidentale spiega in parte il modello retributivo globale. I ruoli ai livelli inferiori vengono trasferiti in regioni in cui il talento è meno caro; i ruoli che restano in Europa occidentale e negli USA sono in numero minore ma sono ruoli più complessi quali vendor relationship manager, internal consultant, e IT Business Partner», ha commentato David Van De Voort, esperto delle politiche salariali nel settore IT presso la sede Mercer di Chicago.





di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su