Streaming Fiorentina Sassuolo: Serie A live gratis in diretta tv su siti streaming

La Fiorentina prova a conquistare tre punti contro il Sassuolo di Di Francesco. Kalinic prenderà il posto di Babacar al centro dell'attacco viola che proverà a scardinare il muro difensivo emiliano.

AGGIORNAMENTO:Per i viola allarme Borja Valero che potrebbe non scendere in campo a causa della botta rimediata nel match di coppa. La coppia titolare allora sarebbe Vecino Badelj. Il Sassuolo, già martoriato dagli infortuni, dovrà fare a meno anche di Missiroli. Al suo posto Di Francesco inserirà Mazzitelli

AGGIORNAMENTO: Al Franchi di Firenze si affrontano due delle principali delusioni di questo primo scorcio di campionato. Il Sassuolo non schiererà l’ex viola Matri dal primo minuto di gioco. Al fianco di Defrel scenderanno in campo infatti Ricci e Ragusa. Vecino invece potrebbe essere la novità dell’ultima ora in casa Fiorentina.

La Fiorentina di Paulo Sousa proverà a dare continuità a una stagione fino a questo momento vissuta su un ottovolante dopo la conquista dei sedicesimi di finale di Europa League e la vittoria nel match contro il Palermo che ha significato una vera e propria boccata di ossigeno per i viola. Il Sassuolo che invece l’Europa l’ha salutata, perdendo malamente anche l’ultima partita al Mapei Stadium contro il Genk, con qualche rimpianto, prova a raddrizzare la barra in campionato. La vittoria della scorsa settimana contro l’Empoli potrebbe essere un piccolo segnale, ma i neroverdi di Di Francesco dovranno ritrovare serenità e soprattutto una continuità di risultati che fino a questo momento è mancata del tutto.

La gara del Franchi rappresenterà l’occasione, per entrambe le formazioni, di dimostrare che il farraginoso inizio di stagione è ormai alle spalle. Il Sassuolo potrebbe addirittura beneficiare dell’eliminazione, già dopo la fase dei gironi, dall’Europa League. Una competizione che ha sottratto troppe energie, fisiche e mentali, a una squadra che non deve perdere l’obiettivo principale: che resta quello di ottenere una tranquilla salvezza e, solo dopo provare ad ottenere qualcosa di più. Il doppio impegno, a causa anche degli infortuni, in primis quello di Berardi, quest’anno si è rivelato una sfida troppo impegnativa da reggere anche se il Sassuolo ha salutato l’Europa senza troppi rimpianti. La squadra cara al presidente Squinzi ci riproverà l’anno prossimo, a patto di raggiungere ovviamente la qualificazione, e l’esperienza maturata quest’anno tornerà utile per affrontare le gare europee con un altro spirito. Ora è tempo di rituffarsi con tutta la concentrazione necessaria sul campionato visto che la posizione di classifica non è certo quella congeniale ai neroverdi.

Bisognerà tirarsi fuori al più presto da un limbo che potrebbe altrimenti avvolgere l’intera stagione degli emiliani. Torpore dal quale anche la Fiorentina deve scuotersi al più presto se vorrà recitare il ruolo che le compete dopo la splendida stagione disputata l’anno scorso. Ecco perché Sousa manderà in campo la formazione titolare senza fare troppi calcoli, né concedere spazio a un turn over che in questa fase del campionato potrebbe non fornire le risposte attese.


Alla coppia Borja Valero-Badelij sarà probabilmente affidata la cabina di regia, mentre l’attacco dovrebbe essere composto da Ilicic, Bernardeschi e Tello, quasi sicuro di una maglia da titolare a discapito di Chiesa. Davanti Kalinic si riprenderà il posto al centro dell’attacco viola rilevando Babacar, protagonista invece del match in coppa, e avrà il compito di finalizzare il più possibile i palloni che gli verranno messi a disposizione. Anche in difesa nessuna novità con la linea a quattro composta da Salcedo, che torna dal primo minuto, Gonzalo Rodriguez, Astori e Milic.

Il Sassuolo, già costretto a fare a meno di Biondini Duncan, Politano e per l’appunto Berardi, si ferma anche Pellegrini che però sembra riuscire a recuperare in vista del monday night. Di Francesco schiererà la classica difesa a quattro con Acerbi, uno tra Cannavaro ed Antei (con il primo che appare in leggero vantaggio), Gazzola e Peluso. Centrocampo con Manganelli, Missiroli e Mazzitelli che scenderebbe in campo se Pellegrini non riuscisse a riprendersi dalla botta al ginocchio patita contro l’Empoli. In attacco il tridente sarà affidato alle cure di Defrel, Ricci e Matri che, molto probabilmente, vincerà il ballottaggio con Ragusa.

Genoa-Fiorentina streaming

L'evento si potrà seguire in streaming live, sulle due pay tv italiane che offrono ai loro abbonati metodi innovativi su dispositivi come smartphone, tablet, smarttv, notebook e computer desktop le app Sky Go e Premium Play liberamente scaricabili da Apple App Store e Google Play.

Interessante è la televisione online Now TV che permette di vedere in streaming la Serie A, la Serie B e la Premier League tramite tablet Android, iPad, console PS 3/4 e Xbox, Smart TV, Now TV Box e computer a 19,90 Euro al mese.

TIM trasmette la diretta a tutti, clienti e non, con lo streaming dei gol tramite l'app iOS, Android e Windows per smartphone e tablet al prezzo di 9,99 Euro per un anno.

Utili anche altri metodi per seguire Genoa Fiorentina come Radio Rai 1 e la sua applicazione per smartphone o per via delle nostre notizie.





di Luigi Mannini pubblicato il


Torna su