Fiat-Tata: inizia la produzione in India delle aute Fiat segno della nuova alleanza

Lo stabilimento di Ranjangaon in Maharashtra (India) ha iniziato a produrre vetture e componenti meccanici, come risultato degli accordi tra Fiat e Tata

Lo stabilimento di Ranjangaon in Maharashtra (India) ha iniziato a produrre vetture e componenti meccanici, come risultato degli accordi tra Fiat e Tata.

Con un investimento di 650 milioni di Euro il nuovo impianto darà lavoro a 4000 operai e produrrà, una volta a regime, circa 100.000 auto e 200.000 motori e trasmissioni ogni anno.

Verranno costruite Fiat Palio, Grande Punto e Linea, la tre volumi del segmento C che attualmente non è prevista sul nostro mercato, con motori 1.2 e 1.4 benzina, oltre che 1.3 Multijet.

Tata Motors proseguirà la distribuzione e la gestione commerciale sul territorio, con 65 dealer già presenti ed una stima di 100 in totale entro il 2008. Secondo alcune fonti questo è solo l’inizio di una collaborazione che porterà Tata a distribuire anche i marchi premium del gruppo Fiat in India.

Lo stabilimento in futuro produrrà anche un inedito modello Tata: che si tratti della vociferata auto low cost da 2000 € che dovrebbe essere presentata a Gennaio 2008 ?


Fiat Linea 2007








di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su