Nokia sigla accordi con Cnn e Sony per film e trasmissioni, dopo aver acquistato Navteq

La campagna acquisti per contenuti video di Nokia è partita: ora è la volta di sette nuovi accordi per avere video, trasmissioni e contenuti vari

Nokia travolge e stravolge tutti. Dagli operatoritelefonici ai semplici utenti, a nessuno sfugge la sua iperattività chepunta ad arricchire sempre di più i contenuti offerti sui suoicellulari, ma non solo. Oggi arriva anche la notizia (Reuters) di ben sette nuovi accordi nella medesima prospettiva. Fra i nomi dei nuovi partner figurano Cnn e Sony Pictures. Il tutto, per chi possiede un modello Nokia della Nseries. Il Nokia Video Center – che raggruppa i contenuti multimediali già offerti – quindi si amplia.

In particolare, la Cnn si impegna a garantire aipiù interessati all'attualità non solo notizie internazionali ma ancheaggiornamenti sull'economia, lo sport e l'intrattenimento. Grazie allapartnership con Sony Pictures, invece, arrivano sul mobile anche i trailer di film sia in programmazione che in uscita. Ma anche tv e giochi.

Ci sono poi altri nomi più o meno noti: Ibn News, importante canale indiano in lingua inglese, permette di scaricare notizie, programmi, show. La piattaforma Jamba si prepara a offrire gratuitamente video musicali e cartoni animati. Dal canale online Rooftop Comedyarrivano monologhi e sketch di cabaret. Infine, grazie ad altri dueaccordi, da una parte con Rok, FreeBeTV- Celebrity TV e dall'altra conVersaly Entertainment, altri contenuti di sport, film classici,commedie. Insomma, di tutto un po' e la scelta sembra ampia. E non soloin quanto a contenuti.

Le cose in casa Nokia si muovono da tempo: l'ultima mossa è stata l'acquisto di Navteq,l'azienda che firma la maggior parte dei sistemi di navigazione perauto e di mappe tramite web. Ma già a fine agosto il gigante finlandesesi preparava alla musica in grande stile annunciando un nuovo servizioper la vendita di brani musicali, da scaricarsidirettamente sul telefonino (grazie a una nuova piattaforma pensata adhoc) e scuotendo gli animi delle telco che prima credevano di potergestire "in casa" i contenuti, la loro vendita, i prezzi, e facendoanche concorrenza a iTunes.


Tornando ancora più indietro nel tempo, ricordiamo che i nuovi accordi si sommano a quelli già in corso con YouTube,Microsoft, Skype, che a suo tempo hanno spianato la strada verso unlancio in grande stile del colosso finlandese nella galassiadell'intrattenimento mobile. Già da febbraio infatti i possessori dellaserie N potevano godersi i video del famoso sito di condivisione,mentre grazie all'accordo con Microsoft Nokia haportato sui propri cellulari un Drm spianando la strada allo scambiofra pc e cellulare di musica, immagini, filmati e tv. Ma i suoi utentipotevano già usare Windows Live Hotmail, Messenger, Live Contacts eLive Spaces sul proprio apparecchio.

È di luglio invece l'arrivo di Skype: l'accordo ha aperto per la prima volta il VoIP al mondo dei telefonini, in particolare allo smart phone N800, graziealla modalità Wi-Fi. Già allora le grandi telco non facevano i salti digioia e ora Nokia si conferma sempre più indipendente e orientata versol'apertura ai contenuti di intrattenimento ma anche di informazione.Del resto, secondo le stime degli analisti, il mercatodell'intrattenimento digitale è uno dei più vivi e si presta con sempremaggiore successo a ibridazioni con quello della telefonia mobile.





di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su