Negozi Computer Dell: espansione nell'Europa dell'Est e in Messico e Brasile

Cambiano le strategie di Dell che, per conquistare i mercati dell'est europeo, inaugura i primi negozi a Mosca e Budapest

"Management is very strong" commentavanogli analisti già un mese fa, dopo gli ottimi risultati di chiusura delsecondo trimestre di Dell. E in effetti i progetti del secondoproduttore al mondo di computer sono sempre più rivoluzionari,all'insegna prevalentemente di due motti: espandersi anche nei paesi dell'est europeo e nelle aree geografiche dove la vendita online non ha preso piede e diventare ambientalista, non solo per facciata.

Il primo obiettivo è sulla scia di una serie di mosse in questadirezione, nell'ottica di prestare maggior attenzione ai cosiddettinegozi brick and mortar (calce e mattoni), recuperando lavalidità dei negozi tradizionali. Prima ha iniziato a vendere a WalMartnegli Usa, poi a Carphone Warehouse in Gran Bretagna, al Big Camera inGiappone e alla catena cinese Gome. Ora arriva la decisione di aprire dei punti vendita a Mosca e a Budapest,considerato che secondo le stime in Russia la vendita di laptopdovrebbe crescere a un tasso del 50 per cento annuo e che nell'est,come fa notare la manager per Dell Ungheria, "non esiste la culturadello shopping via web". Presto costruirà negozi "calce e mattoni"anche in Messico, Brasile e India, tutti paesi per cui è prevista unacrescita galoppante.

L'altra grande novità della gestione di Michael Dell riguarda invece lo spirito eco-friendly dell'azienda.Dopo aver tagliato drasticamente l'organico e aver lanciato un nuovomarchio, il lungimirante manager si pone l'obiettivo delle emissionizero, sottolineando "il bisogno impellente (ribadito anche in un video)di costruire una comunità mondiale che si dedichi all'ambiente". Ilcolosso dei pc acquisterà energia proveniente da fonti rinnovabili,utilizzerà lampadine a basso consumo, spegnerà i computer nelle orenotturne e avvierà programmi di ritiro e riciclaggio dell'usato.

C'è chi scrive che Michael Dell, vedendo i suoi errori passati, vuoltornare hippy per riacquistare una verginità. Ma in tutti i casi lanuova strategia ambientalmente responsabile di Dell sembra seria e asottolinearla viene lanciato il romantico programma "Plant a Forest for Me",naturale prosecuzione dell'idea "Plant a Tree for Me", il cui propositoè quello di piantare alberi che possano riequilibrare la composizionedell'atmosfera. E l'ambizione verde dell'azienda non finisce qui: ilprossimo passo sarà convertire al pensiero green tutti i suoistakeholder.





di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su