Servizi pubblici online: quelli italiani tra i migliori in Europa

La recente indagine europea sui servizi pubblici online promuove l'Italia

L'e-government europeo fa progressi. Lo confermano i risultati dell'ultima indagine realizzata daCapgemini per conto della Commissione Europea. Secondo la7° Edizione del report sui servizi pubblici online i 27 membri UE più Islanda, Norvegia, Svizzera e Turchia sarebbero sulla buona strada per soddisfare tutti i parametri che gli esperti del settore hanno individuato come fondamentali per un servizio adeguato.

Gli strumenti analitici adottati sono complessi, ma si possono certamente individuare almeno due attributi chiave: la sofisticazione e la disponibilità di servizi. In pratica le considerazioni finali non possono prescindere dal livello di qualità raggiunto e dalle potenzialità di interazione con gli enti governativi dovute al numero di servizi.

In media la cosiddetta "sofisticazione" ha raggiunto quota 76% (100% rappresenta la perfezione), mentre per quanto riguarda la "disponibilità" di servizi non è stata superato il58%. L'Italia detiene la 16° posizione, con un livello di sofisticazione del 79% e di disponibilità del 70%. Leader indiscusse del ranking Austria, Malta, Slovenia, Portogallo e Regno Unito.








di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su