Aeroflot: offerte per Alitalia di 1 milione di dollari da parte della società russa

Oltre un miliardo di dollari per Alitalia se il governo è disposto a cederla, questa l'allettante offerta di Aeroflot per stanare l'esecutivo italiano costringendolo a pronunciarsi sulla reale volontà di vendere il 'colabrodo' di band

Oltre un miliardo di dollari per Alitalia se il governo è disposto a cederla, questa l'allettante offerta di Aeroflot per stanare l'esecutivo italiano costringendolo a pronunciarsi sulla reale volontà di vendere il "colabrodo" di bandiera.

La compagnia russa si era ritirato dalla corsa a giugno per mancanza di condizioni, ma adesso conferma le sue "buone" intenzioni. Tuttavia,  prima di presentare qualsiasi nuova offerta,  vuol capire le reali intenzoni del governo circa la messa sul mercato la quota di controllo.

«Ci sono persone all'interno del governo italiano - dice all'ADNKRONOS il vice direttore generale di Aeroflot, Lev Koshlyakov - che preferiscono imporre alcune restrizioni pratiche che chiudono il mercato agli offerenti per l'acquisizione di Alitalia». 

Secondo il manager «il governo italiano non ha una posizione chiara sul futuro di Alitalia, mentre dovrebbe essere interessato a farla ripartire». Il vice direttore generale sottolinea che Aeroflot per il «pacchetto Alitalia» ha messo in agenda «oltre un miliardo di dollari» e che per la sopravvivenza del vettore italiano il tempo stringe. «Non so per quanto ancora Alitalia possa andare avanti - spiega - senza un reale offerente. Dipende quanto il governo è ancora disposto a pagare».








di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su