Sms a 1 centesimo grazie a Skebby

Si chiama Skebby e, nella sua versione a pagamento, offre la possibilità di mandare SMS in modo più competitivo rispetto ai servizi tradizionali offerti dai gestori

Si mettono d’accordo con un sms. Prenotano su Internet. Viaggiano low cost. Scelgono la destinazione della vacanza in base alla tribù di appartenenza. Questo il profilo di giovani viaggiatori mobili che organizzano sempre più la propria vita con tecnologie flessibili come i cellulari e Internet. Proprio per venire incontro alle esigenze di una popolazione in movimento qualche intraprendente universitario ha escogitato un economico escamotage per ridurre i costi degli SMS connettendosi alla rete (v.articolo).

Si chiama Skebby e, nella sua versione a pagamento, offre la possibilità di mandare SMS in modo più competitivo rispetto ai servizi tradizionali offerti dai gestori, sulla falsariga di Skype. In barba al cartello tariffario dei gestori di telefonia mobile che pagano un millesimo di centesimo l’sms vendendolo non a meno di 12 centesimi il programma ideato dai due giovani universitari di scienze informatiche permette di inviare sms utilizzando Internet.

Ricorre al poco costoso “traffico dati” invece che ai preziosissimi ripetitori delle telefonia mobile conviene a tutti, utenti in primiis. E considerando che in Italia ogni giorno si inviano circa 60 milioni di messaggini al prezzo medio di 15 centesimi l’uno, facendo due rapidi conti della serva (fanno circa 9 milioni di euro), si capisce come il software sia un vero e proprio modello di business.

E così a febbraio scorso è comparso online il sito Skebby.it, grafica divertente e nome che rimane impresso: scaricando e installando gratuitamente sul proprio telefonino il software Java, diventa possibile utilizzare direttamente dal proprio cellulare i 5/10 sms gratuiti offerti sui tradizionali siti web degli operatori (da Tim a Vodafone ad Alice).

Al costo di 1 centesimo l’uno o anche meno: “E cioè quanto costa inviare tutti i dati dell’sms dal vostro telefono ai miei server, che poi passano il messaggio automaticamente sui siti degli operatori e da qui lo inviano”, sostiene Davide, l’ideatore del programma. Un’idea semplice, che si è subito diffusa in rete: migliaia di universitari e non solo hanno iniziato subito a “skebbare” i propri sms.


Certo l’iniziativa non è un unicum nel suo genere, con la stessa filosofia infatti arriva anche Noverca SMS configura-noverca-su-cellulare a contendersi il mercato, prevedendo la possibilità di ottenere un totale di 60 SMS ad un costo di 5€.

Prendendo quest’unica offerta online (immagino che presto arriveranno nuovi tagli più “gonfi”) ogni SMS che invierete sfruttando la loro rete vi costerà 8.33 €cent. Per quanto Skebby promozioni i propri servizi “a partire da” 5.8€cent, nel pacchetto direttamente confrontabile a questo, da 50 SMS, il costo totale richiesto è di 4€, che porta ogni singolo evento a costare 8€cent.

Lo scarto tra le due offerte è quindi risibile, tuttavia nel caso di Noverca, “Noverca SMS” è associabile anche aNovercaOne e quindi cumulabile ai già presenti 100SMS che, a conti fatti, fanno ulteriormente scendere il prezzo unitario.

Ricordiamo che la propmozione NovercaOne, per chi non lo sapesse, offre

L’acquisto dell’offerta NovercaOne è necessario per il mantenimento del proprio numero geografico.





di Marcello Tansini Fonte: pubblicato il


Torna su